Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

25 Ottobre 2007 | Attualità

3 punta a diventare editore tv

“La 3 si candida a editore tv integrato tra mobile e fisso nella tv digitale del futuro”, secondo quanto ha affermato l’ad di 3 Italia Vincenzo Novari a Milano al cospetto del ministro per le Comunicazioni Paolo Gentiloni e del presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni.  “Nell’estate del 2010”, ha annunciato Novari, “convertiremo la nostra rete, mettendone un 50% al servizio del cellulare e un 50% a servizio di quattro canali, di cui due ad alta qualità, che andranno in tutte le case”. Questo in vista del 2012 “quando”, ha ricordato, “ci sarà il cut off delle tv analogiche con la migrazione al digitale “. Intanto, “La 3 ha già provato questa nuova tecnologia, che porta il digitale terrestre mobile nelle case”. Già dalla prossima estate, nasceranno due canali televisivi per il servizio mobile che poi, nel 2010, migreranno sul digitale terrestre ‘casalingo’ . Non a caso, per “la nascita della nuova tv digitale”, La 3 ha voluto gli studi di via Mambretti dove, “con programmi come ‘Drive in’, è nata la tv commerciale italiana”.  Già ora, ” la nostra, insieme a Rai e Mediaset, è”, ha sottolineato l’ad, “una delle tre grandi tv digitali italiane , visto che copre l’80% del territorio”. Dallo scorso giugno, La 3 ha raggiunto 770mila clienti, che guardano soprattutto news sul videofonino, per circa un’ora al giorno “sui mezzi pubblici e negli uffici”.

Guarda anche:

A Roma la ventesima edizione di “Più libri più liberi”

La piccola e media editoria italiana si incontra per cinque giorni di dibattiti e presentazioni. Dal focus internazionalizzazione un dato rassicurante: crescono i titoli italiani ceduti in Europa...

Le sfide di Milano

Una visione di Milano 2030 è evocata nel volume “8tto Racconti di Milano - Verso un nuovo progetto di città”. Edito da Assimpredil Ance di Milano, Lodi, Monza e Brianza, per approfondire, sotto...

Donne e over 65 i bevitori italiani di vino nell’analisi post pandemia

Uno studio dell’agenzia Wine Intelligence traccia il profilo post pandemia del consumatore italiano del vino.  La pandemia ha modificato il profilo del consumatore italiano di vino che è sempre più...