Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

5 Marzo 2008 | Attualità

A giorni decisione Consiglio di Stato su Europa 7

Dovrebbe essere resa nota a giorni la data in cui il Consiglio di Stato si riunirà per discutere il ricorso di Europa7 contro la mancata concessione delle frequenze tv da parte dello Stato. La decisione arriva a seguito del pronunciamento , in favore dell’emittente, della Corte di Giustizia Ue. Lo hanno annunciato il ‘patron’ di Europa7 Antonio di Stefano e il suo legale, l’avvocato Ottavio Grandinetti. Il Consiglio di Stato aveva chiesto alla Corte di Lussemburgo di pronunciarsi sul diritto dell’emittente a vedersi riconosciuto il rimborso del danno a fronte di una normativa nazionale sulla distribuzione delle frequenze non conforme alla normativa Ue. Secondo il legale di Europa7 esiste la possibilità che il Consiglio di Stato discuta della vicenda “prima dell’estate”. Il risarcimento da parte dello Stato sarebbe di 800 mila euro più gli interessi, se a Europa7 saranno attribuite le frequenze tv, e di oltre 3 miliardi di euro, se invece la magistratura amministrativa riconoscerà solo l’indennizzo del danno subito. Nel 1999 l’emittente si aggiudicò una delle concessioni televisive assegnate con gara dallo Stato, ma non ha mai cominciato a trasmettere per mancanza di frequenze a disposizione.

Guarda anche:

Le sfide di Milano

Una visione di Milano 2030 è evocata nel volume “8tto Racconti di Milano - Verso un nuovo progetto di città”. Edito da Assimpredil Ance di Milano, Lodi, Monza e Brianza, per approfondire, sotto...

Donne e over 65 i bevitori italiani di vino nell’analisi post pandemia

Uno studio dell’agenzia Wine Intelligence traccia il profilo post pandemia del consumatore italiano del vino.  La pandemia ha modificato il profilo del consumatore italiano di vino che è sempre più...

Approvato il Super Green Pass, nuove regole dal 6 dicembre

Obbligo vaccinale e terza dose, estensione dell'obbligo del vaccino a nuove categorie, istituzione del Super Green pass a partire dal 6 dicembre e rafforzamento dei controlli e campagne promozionali...