Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

14 Ottobre 2008 | Attualità

Accordo fra Rai e YouTube

La Rai ha formalizzato un accordo con il sito di video sharing YouTube per rendere disponibile online una selezione della propria produzione. L’intesa arriva “dopo un soddisfacente periodo di test”, si legge in una nota congiunta di Rai e YouTube. L’accordo è stato stretto attraverso RaiNet e segna la nuova strategia editoriale del sito di proprietà di Google, volta a massimizzare la distribuzione e monetizzazione di contenuti mediante collaborazioni e condivisione dei guadagni con partner chiave. Il sodalizio prevede che ogni settimana RaiNet carichi i propri contenuti sul proprio branded Channel YouTube, http://it.youtube.com/rai . Al momento sono già disponibili alcuni contenuti relativi a L’Isola dei Famosi , a Che Tempo che Fa e alle notizie del Tg1 . “R aiNet userà inoltre l’avanzata tecnologia VideoID di YouTube per gestire e proteggere i propri contenuti sul sito . – si legge ancora nella nota – V ideoID è uno strumento che permette ai proprietari dei contenuti di identificare i loro materiali su YouTube e di decidere come renderli disponibili. Con YouTube VideoID, i titolari dei diritti possono infatti agevolmente gestire i propri contenuti e stabilire se ottenerne ricavi, rimuoverli o semplicemente monitorarli “. Rai si aggiunge ai molti altri partner di YouTube che hanno adottato questo strumento, tra  cui CBS, Lionsgate, Electronic Arts, Sony BMG Europe e AFP. Secondo l’amministratore delegato di RaiNet e direttore di Rai Nuovi Media, Piero Gaffuri, ” la conclusione di questo accordo va nella direzione indicata dal nostro piano editoriale, che prevede la diffusione dei contenuti Rai su più piattaforme e partnership con operatori web di alto profilo internazionale “. ” Siamo davvero soddisfatti che un player europeo importante come la Rai abbia deciso di abbracciare la nostra piattaforma e di usare il nostro strumento VideoID per gestire e proteggere i propri contenuti . – ha spiegato Chad Hurley, co-fondatore e Ceo di YouTube – Attraverso il suo canale YouTube, Rai perseguirà in un modo innovativo sia il suo ruolo di servizio pubblico sia i propri obiettivi commerciali. Il valore delle produzioni Rai e la ricchezza del suo archivio riscuoteranno certamente un ampio successo presso la comunità YouTube “. In una prima fase, l’offerta di RaiNet su YouTube consisterà nel rafforzamento del branded Channel già attivo da gennaio di quest’anno. Dai prossimi mesi saranno strutturati dei canali tematici – news, Junior, fiction, cult clip e comicità – indirizzati al pubblico giovane.

Guarda anche:

Nei 50 ristoranti migliori al mondo c’è poco spazio per l’Italia

Nella classifica dei 50 ristoranti migliori al mondo non può mancare l’Italia, anche se ci si aspettava di più. Sono solo sei quelli che rientrano nella graduatoria degli “Oscar della ristorazione”....
https://yapemobility.it

A Milano arriva Yape, il robot fattorino nemico di traffico e inquinamento

La sperimentazione di una flotta di robot a guida autonoma avverrà, per la prima in Italia, nell'area di Cascina Merlata con un servizio di consegne tra gli esercizi commerciali e le residenze del...

Cartoline brutte: un’indagine sul paesaggio italiano

Il progetto dell’Università di Milano-Bicocca, IULM e Tor Vergata ha lo scopo di raccontare l’evoluzione della percezione del paesaggio italiano dai tempi delle cartoline a oggi. Attingere...