Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

15 Luglio 2010 | Attualità

Agcom toglie il velo al suo telecomando

Settimana intensa, quella in via di conclusione, per il destino della televisione digitale terrestre. Nonostante le vibranti proteste degli ultimi mesi da parte delle emittenti locali,  l’Agcom ha varato il nuovo ordinamento nazionale dei canali (Lcn) , che entrerà in vigore dopo il passaggio definitivo al Dtt, riservando le posizioni dall’1 al 9 alle tv nazionali. Le locali saranno dunque confinate dal numero 10 al numero 19. Dal 20 in poi sarà la volta dei canali tematici. La decisione non ha ottenuto un consenso unanime. A votare contro il commissario dell’Authority Enzo Savarese mentre ad astenersi dalle operazione di voto, il collega Gianluigi Magri. Sarà della partita digitale anche Sky. Così ha deciso la Commissione europea, secondo insistenti voci che indicano il 20 luglio come data designata per l’annuncio ufficiale. Il network di News Corporation, che al momento opera solo su satellite, potrà quindi partecipare all’assegnazione dei cinque multiplex liberi per trasmettere sul Dtt. Il beauty contest, questo il nome della gara gestita da Governo e Agcom, selezionerà gli operatori più adatti a presidiare la piattaforma e non prevede l’acquisto delle frequenze da parte degli stessi. La decisione della Commissione europea è giunta al termine di una consultazione ed è contraria a quanto auspicato da Rai, Mediaset, dalle emittenti minori e dal vice ministro allo Sviluppo Economico Paolo Romani. Anche il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi si è speso negli ultimi mesi per perorare la causa della Tv di Stato e della sua Mediaset, che hanno tutto l’interesse a tenere Sky lontano dal digitale.

Guarda anche:

Al via la stagione del panettone: gli eventi a Milano e Roma

L’arte del panettone, il dolce della tradizione natalizia, si celebra in una serie di iniziative nelle principali città italiane. Nella città meneghina viene presentato il progetto di Museo...
©-Todd-Rosenberg-Photography-courtesy-of-riccardomutimusic.com_

A lezione di opera italiana con Riccardo Muti

A Ravenna, dal 2 al 15 dicembre, il Maestro prepara la Messa da Requiem di Verdi, aprendo le prove al pubblico. Si comincia con una lezione-concerto.   Andare a teatro non solo per il piacere...
La Musica dei Cieli

A Milano la Musica dei Cieli da tutto il mondo

Dal 2 al 21 dicembre la nuova edizione della rassegna che richiama voci e musiche delle religioni del mondo. A dicembre arriva Natale, festa cristiana per eccellenza, ma l’afflato spirituale del...