Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

17 Settembre 2010 | Economia

Aggrappato al vertice

Nokia sta attraversando un periodo di appannamento e prova a rilanciare cambiando vertici e strategie industriali. La stagnazione non risparmia Nokia. Il primo produttore mondiale di cellulari è in crisi d’identità e prova a rilanciarsi sul mercato mutando le proprie strategie. Negli scorsi giorni le sorti dell’azienda sono state consegnate nelle mani di Stephen Elop, primo presidente e amministratore delegato non finlandese a guidare Nokia. In contemporanea sono stati presentati i nuovi dispositivi mobili, gli smartphone E7, C7 e C6. C’è poi grande attesa per N8 , che dovrebbe rivaleggiare per prestazioni con Blackberry e iPhone. Decisa anche la svolta verso Android, il sistema operativo open source di Google che permetterà di ridurre i costi e di interagire al meglio con i servizi offerti dal più popolare motore di ricerca, in simbiosi con Ovi Store e le sue applicazioni. La quota di mercato di Nokia è calata fino al 37,2% , e non vede l’ora di risalire.

Guarda anche:

SOS frantoi. Il paradosso italiano

Unaprol e Coldiretti hanno recentemente presentato l’esclusivo rapporto su “La guerra dell’olio Made in Italy” diffuso all’alba dell’attuale campagna olearia 2022/2023. Ad emergere è un’incognita...

Come vendere tulipani agli olandesi!

Vale 1 miliardo di euro l'export made in Italy di piante fiori e fronde. Nel dettaglio, si tratta di 1.146.762.653 euro, in crescita del 22% rispetto allo stesso periodo del 2020 (erano 937.756.550...

Tornano nei campi italiani miglio e avena grazie al progetto europeo “Re- Cereal”

La coltivazione di avena, miglio e grano saraceno sta nuovamente attirando l'interesse degli agricoltori delle regioni alpine di Austria e Italia. Una notizia a beneficio dei 233.000 ciliaci ad oggi...