Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

14 Settembre 2021 | Attualità

Al museo con il servizio di dog sitter

Un nuovo servizio di TripForDog permette di entrare agli Uffizi, nei Musei Vaticani, agli scavi di Pompei o nella Torre di Pisa, affidando il proprio cane a un dog sitter certificato per il tempo della visita.

Visitare un museo senza dover lasciare a casa il nostro amico a quattro zampe. Oggi si può, grazie ai primi servizi di dog sitter avviati in alcuni dei principali luoghi culturali in Italia. Il cane aspetta all’uscita accompagnato da un dog sitter certificato. L’iniziativa è di TripForDog.com, la prima agenzia di viaggi a quattro zampe.

Dove è già disponibile il servizio? Le prime istituzioni culturali in cui è possibile usufruire di dog sitter sono gli Uffizi, la galleria dell’Accademia e il Duomo a Firenze; i musei Vaticani e Castel Sant’Angelo a Roma; la torre di Pisa e gli scavi di Pompei.

Abbiamo selezionato delle persone che per lavoro si occupano di cani. – spiega Marco Fabris, Ceo e fondatore di Tripfordog.com, l’agenzia di viaggi a quattro zampe – Sono esperti che sanno come farli giocare in sicurezza e anche farli riposare quando serve. Si organizzano per farli stare in posti dove c’è ombra, sempre alla ricerca del loro benessere. Io stesso ho un cane, Mela, nominata presidente onorario di TripForDog.com, e conosco bene le loro esigenze. Grazie al servizio di TripForDog.com i nostri amici ci aspetteranno scodinzolanti all’uscita del museo.”

C’è di più. Con il servizio di dog sitter TripForDog.com, si salta la coda, senza alcuna attesa, e si affida il proprio cane a un dog sitter che ci aspetta all’ingresso. Sarà questa persona a occuparsi dei compagni di viaggio scondinzolanti e a prendersi cura di loro mentre si visitano tranquillamente i siti museali.

La nostra missione – conclude Marco Fabris – insieme a tutto il team che si è moltiplicato nell’ultimo periodo è sempre stata quella di agevolare gli spostamenti, le vacanze, le esperienze e le attività di chi vuole viaggiare insieme al proprio cane, prevenendo di fatto l’abbandono”.

I pacchetti disponibili per prenotare le visite con dog sitter sono disponibili sul sito https://www.tripfordog.com

 

di Valentina Colombo

Guarda anche:

Italian Tech Week: a Torino il 29 e il 30 settembre

A Torino il 29 e il 30 settembre si svolge l’Italian Tech Week. Un appuntamento che, nelle due giornate, affronta temi legati a innovazione e nuove tendenze. Si tratta di un’occasione importante che...

SOS frantoi. Il paradosso italiano

Unaprol e Coldiretti hanno recentemente presentato l’esclusivo rapporto su “La guerra dell’olio Made in Italy” diffuso all’alba dell’attuale campagna olearia 2022/2023. Ad emergere è un’incognita...

In Italia i podcast registrano una crescita del 7%

I podcast in Italia stanno prendendo piedi a un ritmo costantemente in crescita. Un incremento nel consumo del 7% rispetto allo scorso anno, a conferma di un trend positivo che negli ultimi 6 anni...