Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

23 Febbraio 2006 | Attualità

AMORE/ODIO TRA INFORMATICA E GIUSTIZIA

I tagli ai fondi per l’informatica degli uffici giudiziari impediscono a molte aziende di garantire i servizi necessari con disagi per magistratura e utenti. La carenza media dei crediti superava già i 15 mesi e i fondi per il 2006 copriranno solo il 5% delle spese. Se da un lato la mancanza di fondi per l’informatica rallenta la giustizia, dall’altro è proprio l’informatica a velocizzare il lavoro. Al tribunale civile di Genova è stato trasmesso il primo atto giudiziario telematico: un avvocato ha ottenuto un decreto ingiuntivo dopo solo 88 minuti dalla richiesta, contro i 10-15 giorni canonici. A Catania sono bastati 11 minuti per dare esecuzione agli atti di un processo civile. Si tratta della sperimentazione ministeriale del processo civile telematico in corso in sette città

Guarda anche:

A Roma la ventesima edizione di “Più libri più liberi”

La piccola e media editoria italiana si incontra per cinque giorni di dibattiti e presentazioni. Dal focus internazionalizzazione un dato rassicurante: crescono i titoli italiani ceduti in Europa...

Le sfide di Milano

Una visione di Milano 2030 è evocata nel volume “8tto Racconti di Milano - Verso un nuovo progetto di città”. Edito da Assimpredil Ance di Milano, Lodi, Monza e Brianza, per approfondire, sotto...

Donne e over 65 i bevitori italiani di vino nell’analisi post pandemia

Uno studio dell’agenzia Wine Intelligence traccia il profilo post pandemia del consumatore italiano del vino.  La pandemia ha modificato il profilo del consumatore italiano di vino che è sempre più...