Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

18 Gennaio 2013 | Economia

Anche Blockbuster Uk in amministrazione controllata

Lunedì Hmv è entrato in amministrazione controllata. Oggi la stessa scelta è stata effettuata da Blockbuster Uk . Il settore videoludico, a tutti i livelli, non sembra immune dalla crisi. Entrambe le catene si sono affidate a Deloitte , compagnia specializzata in consulenza aziendale. Il portavoce di quest’ultima ha assicurato che sarà fatto tutto il possibile per salvare il core business di Hmv e Blockbuster, cercando anche di salvaguardare i posti di lavoro dei dipendenti delle due catene in crisi. Il gruppo Blockbuster ha affrontato le prime difficoltà già nel 2010 , anno in cui va in fallimento la filiale americana. Il 23 settembre 2012 Blockbuster Usa infatti si appella al Chapter 11 della legge fallimentare statunitense, ovvero la procedura di riorganizzazione per bancarotta protetta. Il 6 aprile 2011 l’intero gruppo veniva acquisito da Dish Network per 233 milioni di dollari, operazione con la quale l’acquirente si accollava anche 87 milioni di passività. Il 31 agosto 2011 e il 5  giugno 2012 venivano chiuse le filiali canadese e italiana di Blockbuster.

Guarda anche:

SOS frantoi. Il paradosso italiano

Unaprol e Coldiretti hanno recentemente presentato l’esclusivo rapporto su “La guerra dell’olio Made in Italy” diffuso all’alba dell’attuale campagna olearia 2022/2023. Ad emergere è un’incognita...

Come vendere tulipani agli olandesi!

Vale 1 miliardo di euro l'export made in Italy di piante fiori e fronde. Nel dettaglio, si tratta di 1.146.762.653 euro, in crescita del 22% rispetto allo stesso periodo del 2020 (erano 937.756.550...

Tornano nei campi italiani miglio e avena grazie al progetto europeo “Re- Cereal”

La coltivazione di avena, miglio e grano saraceno sta nuovamente attirando l'interesse degli agricoltori delle regioni alpine di Austria e Italia. Una notizia a beneficio dei 233.000 ciliaci ad oggi...