Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

15 Gennaio 2013 | Economia

Apple crolla in Borsa dopo taglio degli ordini

Non è passata inosservata l’indiscrezione secondo cui Apple avrebbe taglia il 50% degli ordini dei componenti per iPhone 5 (già piazzati) per il primo trimestre del 2013.  La casa di Cupertino non ha commentato la notizia data da alcuni importanti quotidiani economici (da The Wall Street Journal a Nikkei ), ma nel frattempo ha pagato dazio con un tonfo in Borsa. Nel prelistino di New York, il titolo Apple è dato in discesa del 4% . La compagnia che fu di Steve Jobs deve fronteggiare dunque il mancato raggiungimento del traguardo (prefissato in 60 milioni di unità vendute durante l’inverno) e un’emergenza d’immagine. La Mela, insomma, appare un po’ appannata.

Guarda anche:

SOS frantoi. Il paradosso italiano

Unaprol e Coldiretti hanno recentemente presentato l’esclusivo rapporto su “La guerra dell’olio Made in Italy” diffuso all’alba dell’attuale campagna olearia 2022/2023. Ad emergere è un’incognita...

Come vendere tulipani agli olandesi!

Vale 1 miliardo di euro l'export made in Italy di piante fiori e fronde. Nel dettaglio, si tratta di 1.146.762.653 euro, in crescita del 22% rispetto allo stesso periodo del 2020 (erano 937.756.550...

Tornano nei campi italiani miglio e avena grazie al progetto europeo “Re- Cereal”

La coltivazione di avena, miglio e grano saraceno sta nuovamente attirando l'interesse degli agricoltori delle regioni alpine di Austria e Italia. Una notizia a beneficio dei 233.000 ciliaci ad oggi...