Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

3 Giugno 2014 | Economia

Apple prepara il futuro con Yosemite

La World Wide Developers Conference di San Francisco, lo scorso fine settimana, ha celebrato le novità di Apple e svelato una parte dei piani futuri della società californiana , che ha presentato il sistema operativo Yosemite e la sua versione movile, iOs 8, ricchi di funzionalità aggiunte. Yosemite, ovvero Os X, sarà a disposizioine dei Mac entro il prossimo autunno : graficamente ricorda iOs 7, che nell’ultimo anno è stato il cuore pulsante di iPhone e iPad, e manderà in pensione Maverick, attualmente attivo su 40 milioni di computer della Mela (il 51% del totale). iOs 8 , invece,verrà montato su iPhone 6, che dovrebbe arrivare sul mercato a settembre. Il primo avrà la funzione spotlight completamente ridisegnata: sarà possibile fare ricerche su internet direttamente dalla scrivania, anche se ancora non si sa a quale motore si appoggerà Apple (Bing, Google o Yahoo?). Aggiornato anche il sistema Maildrop, che dirotta la posta con allegati superiori ai 5 gigabyte su iCloud. La piattaforma mobile, invece, si appresta a serivire 800 milioni di dispositivi e a sostituire iOs 7, in dotazione dell’89% di questi.   I due sistemi lavoreranno in sinergia, tanto che sarà possibile trasferire telefonate e messaggi di testo da iPhone a Mac , chiamando numeri telefonici presenti nelle e-mail e nei siti internet direttamente dal computer, oppure traferire la propria rubrica da iOs 8 a Yosemite o viceversa.  Ottima possibilità anche per le applicazioni dedicate alla casa e alla salute, nuovi orizzonti degli affari di Cupertino . I dirigenti hanno annunciato Healthkit e Homekit: il primo permette con diversi programmi di monitorare e organizzare le informazioni sullo stato di salute e sull’attività fisica dell’utente, con la possibilità di contattare medici ed esperti per una consultazione, il secondo lancia l’azienda nel mondo della domotica e delle piattaforme familiari, con la creazione di una rete in cui i dispositivi Apple di tutta la famiglia condividono contenuti e collaborano tra loro. “Siamo qui per celebrare la comunita degli sviluppatori e tutte le fantastiche app che creano” , ha detto il ceo Tim Cook, all’inaugurazione della conferenza di San Francisco, preannunciando le novità e la linea futura della compagnia, sempre più interessata a collegare tra loro tutte le attività, gli interessi e gli aspetti della vita dei clienti Apple. Un quotidiano marchiato dalla Mela che dovrebbe facilitare le cose agli utenti e permettere all’azienda di dominare il mercato. Anche se gli avversari e gli investitori di Wall Street storcono il naso : il titolo ha perso lo 0,7% in Borsa, nella giornata di lunedì, forse perché gli analisti si attendevano iWatch e indiscrezioni sui prossimi iPad. E’ presto però per qualsiasi tipo di giudizio.

Guarda anche:

SOS frantoi. Il paradosso italiano

Unaprol e Coldiretti hanno recentemente presentato l’esclusivo rapporto su “La guerra dell’olio Made in Italy” diffuso all’alba dell’attuale campagna olearia 2022/2023. Ad emergere è un’incognita...

Come vendere tulipani agli olandesi!

Vale 1 miliardo di euro l'export made in Italy di piante fiori e fronde. Nel dettaglio, si tratta di 1.146.762.653 euro, in crescita del 22% rispetto allo stesso periodo del 2020 (erano 937.756.550...

Tornano nei campi italiani miglio e avena grazie al progetto europeo “Re- Cereal”

La coltivazione di avena, miglio e grano saraceno sta nuovamente attirando l'interesse degli agricoltori delle regioni alpine di Austria e Italia. Una notizia a beneficio dei 233.000 ciliaci ad oggi...