Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

22 Gennaio 2013 | Economia

Apple punta a tre nuovi iPhone

Secondo alcune indiscrezioni trapelate in estremo oriente sembra che Cupertino possa essere al lavoro per annunciare nel corso di questo 2013 non uno, ma bensì 3 nuovi iPhone . Due di questi nuovi smartphone della Mela morsicata dovrebbero fare il proprio esordio già nel corso del mese di giugno, mentre per il terzo può darsi che si debba aspettare fino a ottobre. A diffondere le voci sarebbe infatti stato in primo luogo il quotidiano taiwanese Commercial Times . Voci poi riprese anche dal China Times e tradotte successivamente da una serie di altre testate che hanno diffuso la notizia capillarmente nel resto del globo. Secondo quanto affermato nella notizia, Apple rilascerà il prossimo mese di giugno  2 nuovi iPhone, il primo con display da 4 pollici, ovvero il successore diretto di iPhone 5, quello che dovrebbe prendere il nome di iPhone 5S. Il secondo invece sarebbe la conferma delle voci già più volte diffuse secondo cui la compagnia californiana starebbe pensando di adattarsi ai trend del mercato annunciando un nuovo iPhone con display da ben  4,8 pollici.  Più tardi, in tempo per il periodo dei regali natalizi, dovrebbe poi arrivare un terzo iPhone, la cui caratteristica saliente potrebbe essere una fotocamera posteriore da 12 megapixel.

Guarda anche:

SOS frantoi. Il paradosso italiano

Unaprol e Coldiretti hanno recentemente presentato l’esclusivo rapporto su “La guerra dell’olio Made in Italy” diffuso all’alba dell’attuale campagna olearia 2022/2023. Ad emergere è un’incognita...

Come vendere tulipani agli olandesi!

Vale 1 miliardo di euro l'export made in Italy di piante fiori e fronde. Nel dettaglio, si tratta di 1.146.762.653 euro, in crescita del 22% rispetto allo stesso periodo del 2020 (erano 937.756.550...

Tornano nei campi italiani miglio e avena grazie al progetto europeo “Re- Cereal”

La coltivazione di avena, miglio e grano saraceno sta nuovamente attirando l'interesse degli agricoltori delle regioni alpine di Austria e Italia. Una notizia a beneficio dei 233.000 ciliaci ad oggi...