Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

28 Maggio 2013 | Attualità

Cairo fa i conti in tasca a La7

In queste settimane Urbano Cairo sta cercando di individuare i rivoli in cui si disperdono i costi di La7 , per dare un ordine alle uscite ed eventualmente rinegoziare i contratti. Qualche decisione, scrive  Italia Oggi , è già arrivata dall’imprenditore che dal maggio ha rilevato da T.I.Media il controllo del canale televisivo. Per esempio, non saranno più tollerati programmi al 2% di share. In palinsesto, poi, non ci saranno più trasmissioni di seconda serata, tipo Zeta di Gad Lerner. Da un lato si lavora per chiudere i rubinetti di una società che ha perso 100 milioni di euro all’anno, dall’altro si studiano cose nuove e si stabilizzano le star del canale da riconfermare nella nuova stagione: Mentana, Crozza, Santoro, Formigli, Gruber, Bignardi, a cui non si può prescindere. Le sorelle Parodi invece hanno contratti in scadenza a giugno e servono idee nuove. Stesso discorso per Gad Lerner .

Guarda anche:

Pompei

La tecnologia entra nella storia di Pompei

Nuove iniziative sperimentali per il recupero di reperti del Parco archeologico di Pompei sono realizzate grazie al digitale e alla robotica e con il contributo di realtà italiane e internazionali....
Eustorgio

A Milano nasce il più grande archivio di documenti storici d’Europa

Il Comune di Milano ha approvato la realizzazione del nuovo impianto di archiviazione all’interno della Cittadella degli archivi di Milano. La ricerca dei documenti è affidata a Eustorgio, un robot...

Alimentari, fiore all’occhiello del Paese, i maggiori rincari nel 2022

Il 2022 si apre con un vero e proprio boom di rincari. Non solo l’ennesimo allarme contagi con la galoppante diffusione della variante Omicron in tutta Europa, ma a complicare la vita degli italiani...