Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

19 Gennaio 2006 | Economia

CALCIO, ANCORA NESSUN ACCORDO SULLE MODALITà DI VENDITA DEI DIRITTI TELEVISIVI

Si è concluso con un nulla di fatto l’incontro voluto dal ministro delle Comunicazioni Mario Landolfi con i vertici calcistici e delle principali emittenti per trovare una soluzione alla vendita dei diritti tv da parte delle squadre di calcio. Da una parte i tre grandi club – Juventus, Milan e Inter – sono propensi a una contrattazione individuale dei diritti, come prevede la legge attualmente in vigore. Dall’altra, le piccole e medie società vorrebbero invece una contrattazione collettiva che consenta loro di ottenere condizioni economiche più vantaggiose. Secondo Landolfi “fermo restando il diritto di ciascun club a vendere individualmente i propri diritti” il mondo del calcio deve tuttavia individuare “nuovi criteri per garantire maggiore equità nella ripartizione delle risorse”. Intanto la Juventus ha ceduto a Mediaset i diritti per la trasmissione delle proprie partite casalinghe, diritti poi ceduti a Sky per il satellitare per un valore di 248 milioni per le stagioni 2007-2009.

Guarda anche:

Turismo: i numeri delle vacanze estive

Il 2022 registra un +35% di presenze rispetto al 2021. 9 italiani su 10 trascorreranno le ferie estive in Italia. Ci saranno più di 92 milioni di arrivi e quasi 343 milioni di presenze tra italiani...
rapporto

Rapporto benessere equo e sostenibile 2021: l’Italia post pandemia 

Il rapporto Bes 2021 'Il benessere equo e sostenibile in Italia’ diffuso dall'Istat fa una fotografia della società italiana nell'anno appena trascorso. Dall'aumento del lavoro da remoto, al numero...

Italiani tra gli europei meno propensi a rinunciare al contante

Italiani ancora dipendenti dal contante. Nonostante tutte le migliorie adottate nel campo del digitale e delle piattaforme. il Paese è tra i trenta peggiori per incidenza del contante sull’economia....