Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

20 Giugno 2014 | Attualità

Canada, Google deve bloccare i siti stranieri

Un altro nodo legale adombra il web: il 13 giugno, un giudice della Corte Suprema dello stato della British Columbia, in Canada, ha stabilito con una sentenza che Google sarà obbligato a bloccare l’accesso ad alcuni siti internet stranieri .  In pratica, il motore di ricerca, che è una società statunitense, dovrà quando richiestogli impedire ai naviganti di accedere, dal Canada, a pagine web che canadesi non sono. La decisione del giudice ha immediatamente acceso il dibattito sui confini delle giurisdizioni nazionali e su come applicare le limitazioni vigenti in ambito giuridico alla realtà (liquida e transnazionale) della rete . Google ha annunciato il ricorso e per il momento si è impegnato a bloccare i risultati delle ricerche che contengono pagine registrate in Canada e sgradite alle autorità locali, senza però oscurare i siti o interferire con i domini stranieri. Se la sentenza fosse confermata in appello, il precedente giuridico sarebbe storico e potrebbe dare il la ad altre prese di posizione simili, spingendo a una nazionalizzazione del web data (paradossalmente) dalla frantumanzione dei diritti nazionali.

Guarda anche:

Fast Heroes la campagna mondiale sui sintomi dell’ictus al via anche in Italia

Fast Heroes è una campagna didattica internazionale rivolta alle scuole primarie, che ha lo scopo di aumentare la conoscenza dei sintomi dell'ictus e la consapevolezza dell'importanza di un'azione...
Giorgia Meloni

Inchiesta Fanpage.it: pubblicati i due video. Al via anche gli interrogatori

Inchiesta Fanpage.it. Al centro dell’indagine l’Europarlamentare Carlo Fidanza, capo delegazione di Fratelli d’Italia a Bruxelles e l’attivista Roberto Jonghi Lavarini. Pubblicati due video che sono...

Protesta No green pass, violenze in centro a Roma. Circa 10 mila persone in piazza.

La capitale ha vissuto ore di scontri e violenze lo scorso sabato 9 ottobre, culminate nell'assalto alla sede nazionale della Cgil, presa d'assalto da alcuni manifestanti che sono entrati nei...