Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

28 Marzo 2011 | Attualità

Canal+ pensa a rete generalista gratuita

Canal+, gruppo che guida il mercato francese delle pay tv, lancerà una rete televisiva generalista gratuita sul digitale terrestre , sfruttando i canali bonus che saranno attivati verso la fine di quest’anno. A rivelare i progetti della compagnia è stato il presidente, Bertrand Meheut, in un’intervista a Le Figaro. La rete, che si chiamerà Canal 20, comporterà un investimento di circa 100 milioni di euro l’anno, il budget più elevato tra quelli della piattaforma digitale francese. Il canale sarà incentrato sull’intrattenimento, con particolare attenzione per il cinema, e su un numero molto limitato di eventi sportivi. Chiara anche la strategia commerciale scelta da Canal+, che mira a solleticare categorie socio-professionali medio alte : “Per attirare nuovi inserzionisti – argomenta Meheut -, stimolare lo sviluppo del mercato pubblicitario e probabilmente i consumi, bisogna permettere a nuovi canali che mirano a nuove fasce di popolazione di emergere” .

Guarda anche:

Birra "Era Pane"

Era pane, ora è Birra. Il progetto di una famiglia italiana

Non è un semplice birra artigianale, ma molto di più. Si chiama "Erapane" del brand Cerchi nel Pane prodotta dal panificio Rizzato, una bottega storica di Lugo di Ravenna. Dentro a questa produzione...
Lucio Fontana_Ambiente spaziale a luce rossa

Retrospettiva su Lucio Fontana in Corea del Sud

Al Sorol Art Museum opere realizzate dall'artista spazialista tra il 1949 e la fine degli Anni Sessanta I celeberrimi buchi, tagli e non solo: per la prima volta le opere di Lucio Fontana arrivano...
SINALUNGA_VEDUTADELCENTRO_LIB_ALESSIOGRAZI

Turismo: piccolo è bello, lo certifica la Bandiera Arancione del TCI

Il Touring Club Italiano ha assegnato durante la Borsa Internazionale del Turismo (BIT), le 281 Bandiere Arancioni del triennio 2024-2026, confermandone 277 sottoposte alla verifica triennale e...