Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

10 Aprile 2007 | Economia

Cina: continuano sforzi antipirateria

La Cina ha esteso le pene per la pirateria di musica e video anche a chi possiede 500 copie pirata di dvd e cd riprodotti illegalmente, la metà della soglia di mille copie prevista in precedenza. La decisione presa dalla Corte Suprema arriva dopo le numerose pressioni dei governi stranieri per arginare il fenomeno. La pena per i trasgressori potrebbe arrivare a più di tre anni di detenzione. Il numero di copie possedute per raggiungere pene fino a sette anni è stato ridotto alla metà delle precedenti 2.500. La Corte Suprema ha inoltre intimato a tutti i tribunali di iniziare ad accettare i casi delle varie società e degli individui contro fenomeni di pirateria.

Guarda anche:

Chi farà il Made in Italy

Cna Federmoda lancia l'allarme: “Presto mancheranno lavoratori per la filiera produttiva del fashion italiano. Intanto lo storico istituto Secoli di Milano apre una nuova sede a Novara su richiesta...
Avatar 2

Gli Italiani tornano al cinema e Avatar 2 li conquista

La pellicola di James Cameron è stata la più vista del 2022 nei cinema in Italia, dove è già nella top ten dei migliori incassi di sempre. Sequel del lungometraggio vincitore di tre premi Oscar,...
Le località delle gare indicate sul sito dei Giochi invernali 2026

Olimpiadi Milano – Cortina, per migliorare la rete elettrica servono oltre 200 milioni di euro

Gli interventi saranno realizzati da Terna, la società che realizza e gestisce la rete elettrica nazionale. Previsti oltre 130 km di nuove linee in cavo interrato, per supportare tutte le attività...