Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

23 Gennaio 2013 | Economia

Con la scuola digitale si risparmiano 30 milioni

La scuola italiana, a partire dalla scorsa settimana, ha ufficialmente intrapreso la via della digitalizzazione , con le iscrizioni agli istituti da compilare via internet. Già da qualche anno, nelle classi e negli uffici sono stati introdotti strumenti elettronici che, stando alle prime stime, porteranno un risparmio di circa 30 milioni di euro l’anno. Pagelle online, registri informatizzati, iscrizioni telematiche permettono una forte riduzione del consumo di moduli cartacei , oltre a un migliore utilizzo del personale, non più obbligato a spendere ore nella gestione dei materiali burocratici. Secondo i tecnici del ministero, una scuola superiore con mille alunni, per i soli documenti, costa ogni anno più di 6mila euro. Certo, la digitalizzazione non avviene senza investimenti: per questo il Governo ha stanziato 31 milioni di euro da destinare alle scuole del Sud del Paese, spesso in ritardo tecnologico rispetto agli istituti del Nord. A fronte di una spesa iniziale per l’acquisto di nuovi pc, connessioni internet e software adatti, il taglio agli esporsi annuali resta comunque importante.

Guarda anche:

I robot amici dell’uomo. La ricerca è italiana

Sono robot collaborativi, nati per aiutare i chirurghi a “sentire” gli organi durante un’operazione anche a migliaia di chilometri di distanza, progettati per sollevare delicatamente anziani o malati allettati, per fare pulizie in casa, per lavorare nelle fabbriche, con compiti più rischiosi, riducendo le possibilità di infortuni.

SOS frantoi. Il paradosso italiano

Unaprol e Coldiretti hanno recentemente presentato l’esclusivo rapporto su “La guerra dell’olio Made in Italy” diffuso all’alba dell’attuale campagna olearia 2022/2023. Ad emergere è un’incognita...

Come vendere tulipani agli olandesi!

Vale 1 miliardo di euro l'export made in Italy di piante fiori e fronde. Nel dettaglio, si tratta di 1.146.762.653 euro, in crescita del 22% rispetto allo stesso periodo del 2020 (erano 937.756.550...