Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

8 Giugno 2009 | Economia

Conto alla rovescia per il nuovo iPhone e per il ritorno di Jobs

Tra poco meno di venti minuti Apple presenterà il nuovo iPhone. Quella che fino a qualche giorno fa era un’ipotesi si è trasformata con il passare delle ore in una certezza : Cupertino ha atteso la Worldwide Developer Conference per togliere il velo al nuovo melafonino, che andrà a concorrere sul mercato con il Nokia N97 e il Palm Pre . L’attesa a questo punto è tutta per il rientro o meno di Steve Jobs. Il Wall Street Journal ha annunciato la scorsa settimana che il numero uno della Apple è notevolmente migliorato, ma le possibilità di vederlo salire sul palco a San Francisco sono scarse. A tenere il keynote sarà il marketing man Philip Schiller, all’insegna dello slogan ‘One year leater. Light-years ahed’ (‘Un anno dopo, molti anni luce avanti’). La conferenza sarà anche l’occasione per presentare Snow Leopard , il nuovo sistema operativo per Mac. Punto interrogativo sul battesimo di un netbook o di un dispositivo che occupi la fascia di mercato fra gli smartphone e i pc. Il titolo della Apple è intanto sceso del 2% a 141,70 dollari a Wall Street.

Guarda anche:

SOS frantoi. Il paradosso italiano

Unaprol e Coldiretti hanno recentemente presentato l’esclusivo rapporto su “La guerra dell’olio Made in Italy” diffuso all’alba dell’attuale campagna olearia 2022/2023. Ad emergere è un’incognita...

Come vendere tulipani agli olandesi!

Vale 1 miliardo di euro l'export made in Italy di piante fiori e fronde. Nel dettaglio, si tratta di 1.146.762.653 euro, in crescita del 22% rispetto allo stesso periodo del 2020 (erano 937.756.550...

Tornano nei campi italiani miglio e avena grazie al progetto europeo “Re- Cereal”

La coltivazione di avena, miglio e grano saraceno sta nuovamente attirando l'interesse degli agricoltori delle regioni alpine di Austria e Italia. Una notizia a beneficio dei 233.000 ciliaci ad oggi...