Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

29 Ottobre 2007 | Attualità

Conto Tv non ci sta: “Solo calcio, non pornografia”

Marco Crispino, l’amministratore di Conto Tv , la televisione a luci rosse che ha comprato i diritti delle partite in trasferta della Fiorentina in Coppa Uefa, replica a chi teme che le gare del club viola possano diventare un veicolo per promuovere la pornografia. “Leggo con stupore la notizia secondo cui il deputato dell’Udc Francesco Bosi avrebbe presentato una interrogazione parlamentare sulla nostra attività. Si parla tutti i giorni di monopolio e duopolio televisivo, ma poi si tenta di impedire ad operatori indipendenti di entrare sul mercato e di crescere. La cosa più grave è che iniziative di questo genere siano assunte da forze politiche che si qualificano liberali e liberistè” “Conto Tv sta cercando di crescere e di differenziare i contenuti, operando nel rispetto delle autorizzazioni concesse e delle norme vigenti. Mi stupisce che nessuno abbia da obiettare a proposito dei contenuti per adulti trasmessi, a pagamento, dopo una certa ora dall’operatore monopolista satellitare nostro concorrente, ma noi continueremo con il nostro progetto senza indugì” conclude Crispino.

Guarda anche:

Donne e over 65 i bevitori italiani di vino nell’analisi post pandemia

Uno studio dell’agenzia Wine Intelligence traccia il profilo post pandemia del consumatore italiano del vino.  La pandemia ha modificato il profilo del consumatore italiano di vino che è sempre più...

Approvato il Super Green Pass, nuove regole dal 6 dicembre

Obbligo vaccinale e terza dose, estensione dell'obbligo del vaccino a nuove categorie, istituzione del Super Green pass a partire dal 6 dicembre e rafforzamento dei controlli e campagne promozionali...

Il fondo statunitense KKR presenta un’offerta per TIM sul 100% delle azioni

Il fondo statunitense KKR ha presentato un’offerta per acquisire il 100% delle azioni di Tim. Il socio di maggioranza dell’azienda di telecomunicazioni è Vivendi, società francese guidata da Vincent...