Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

27 Maggio 2014 | Economia

DatiOk, servizio che blinda le informazioni del pc

L’ossessione della sicurezza dei dati conservati nei nostri computer trova un nuovo alleato: DatiOk . Si tratta di un servizio messo a punto da quattro ricercatori informatici italiani (assoldati dalla compagnia americana Kroll Ontrack) che protegge e recupera le informazioni custodite negli hard drive dei pc. Il progetto, costato oltre sei mesi di lavoro e l’analisi di milioni di dati, si è concretizzato con il lancio di un prodotto utile a pmi e singoli utenti per la conservazione sana dei documenti e dei dati archiviati sui computer , oltre a fornire garanzie extra rispetto alle norme dettate dal Garante per la privacy. In caso di un’imprevista perdita delle informazioni da singolo hard disk o SSD, DatiOk offre un intervento tecnico di recupero in camera bianca da parte di esperti tecnici di Kroll Ontrack. “Il nostro dispositivo si applica a singoli hard disk e SSD esterni o interni, anche come componente di qualsiasi computer desktop o laptop – dicono gli sviluppatori – . In caso di perdita di dati si può richiedere a Kroll Ontrack un intervento tecnico di recupero sul dispositivo associato a DatiOK in fase di registrazione, per un periodo da uno a tre anni” .

Guarda anche:

Venduto l’ex scalo ferroviario di Porta Romana a Milano, ospiterà il Villaggio Olimpico

L’ex scalo ferroviario milanese di Porta Romana è stato venduto per 180 milioni di euro da FS Sistemi Urbani, società capofila del Polo Urbano del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane. A comprarlo...

Natale al buio

Da nord a sud in Italia la magia del Natale è a rischio. I sindaci delle grandi metropoli e dei piccoli borghi sono alle prese con “l’operazione luminarie”. Per far quadrare i conti, contrastare il...

Firenze vera capitale mondiale per il restauro, la ricerca, l’innovazione e l’alta formazione

Durante il convegno ‘E-RIHS nella sua futura sede: patrimonio culturale, ricerca e rigenerazione urbana’, svoltosi presso Manifattura Tabacchi martedì 11 ottobre, è stato illustrato il progetto per la ri-funzionalizzazione degli spazi che ospiteranno la sede di E-RIHS, frutto dell’accordo tra CNR e Fondazione CR Firenze. Ricercatori, studiosi, professionisti avranno accesso aperto ed integrato alle tecnologie più all’avanguardia per la conoscenza e la conservazione del patrimonio culturale grazie alla ‘European Research Infrastructure for Heritage Science (E-RIHS)’, coordinata dal CNR.