Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

4 Aprile 2013 | Economia

Disney chiude LucasArts

“Dopo aver valutato la nostra posizione nel mercato dei videogiochi, abbiamo deciso di modificare il ruolo di LucasArts, che passa dallo sviluppo interno di videogiochi a gestore di licenze, riducendo al minimo il rischio della società e permettendo di avere un portfolio più ampio di giochi del franchise Star Wars” , si legge nel comunicato stampa diramato da Disney, con il quale si annuncia la chiusura definitiva di LucasArts. Secondo le prime informazioni, circa 150 persone sono state licenziate , mentre fonti attendibili riferiscono della sospensione dei progetti Star Wars 1313 e Star Wars: First Assault . Pare, però, che in entrambi i casi lo sviluppo proseguirà attraverso accordi di licenza con sviluppatori esterni. La chiusura avviene cinque mesi dopo l’ acquisizione di Lucasfilm da parte di Disney per un valore complessivo di 4,05 miliardi di dollari. Già dopo l’acquisizione Lucasfilm aveva fatto sapere che si sarebbe concentrata soprattutto sullo sviluppo di giochi per smartphone e tablet. 

Guarda anche:

Sanremo_vincitori

Festival di Sanremo: sono solo canzonette (?)

A giudicare dai dati diffusi da una ricerca di EY la risposta parrebbe essere no e anche se lo fossero, l’impatto economico è assai elevato: 205 milioni di euro, di cui 77 di valore aggiunto...
Italia ultima per merito in Europa - ph. Marzena7

Italia ultima in Europa per Merito

Secondo il Forum della Meritocrazia questa situazione incide sul calo dell'economia, che in quasi 30 anni ha perso 26 punti percentuali Non basta mettere la parola "merito" nel nome di un ministero...

Città e luoghi d’arte trainano il turismo in Italia anche nel 1° trimestre 2024

L'Osservatorio Turismo Confcommercio-Swg prevede per il primo trimestre 2024 oltre venti milioni di partenze tra gennaio e marzo. Preferiti i soggiorni brevi e le città d’arte. Dopo la ripresa...