Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

28 Gennaio 2013 | Attualità

Dopo la morte di Swartz, Anonymous attacca ancora

La rete è ancora campo di battaglia dopo la morte di Aaron Swartz, l’attivista recentemente morto suicida . Anonymous ha attaccato il sito internet di un’agenzia federale statunitense in risposta alla morte del ragazzo. Gli hacker hanno pubblicato sulla homepage del sito della United States Sentencing Commission, una delle agenzie del sistema giudiziario Usa, un videomessaggio nel quale affermano che “due settimane fa è stata oltrepassata una linea” , quando Swartz ” è stato ucciso perchè doveva affrontare una scelta impossibile ” e “perchè costretto a giocare un gioco nel quale non poteva vincere “.  Nel messaggio, Anonymous minaccia anche di rendere pubbliche informazioni riservate su alcuni giudici americani in loro possesso . ” Dopo la morte di Aaron non possiamo più aspettare. E’ il momento di mostrare al Dipartimento di Giustizia il vero significato dell’infiltrarsi”. 

Guarda anche:

A Torino le navette viaggiano da sole

Il progetto pilota ha lo scopo di offrire, per la prima volta in una città italiana, un trasporto pubblico flessibile lungo un percorso sperimentale di circa 2 km. Il processo sarà ufficializzato...

Dart contro l’asteroide:  arrivano le immagini dal mini-satellite tutto made in Italy 

E’ la prima volta che il genere umano modifica lo stato orbitale di un corpo celeste. A fotografare questa unicità nella storia dello spazio è stato uno strumento realizzato da una squadra di...

l gran rifiuto dell’Italia

Da uno studio statistico pubblicato da Eurostat, dal 2004 al 2020 la quantità di rifiuti riciclati è aumentata in modo significativo: da 870 milioni di tonnellate nel 2004 ai 1.221 milioni di...