Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

5 Dicembre 2023 | Attualità, Innovazione

Parte la rete italiana per la salute circolare

Parte l’approccio che collega la salute umana a quella di animali e ambiente. Cinquanta dottorandi impegnati in 14 università e 9 enti di ricerca.

Formare una comunità multidisciplinare di ricercatori capaci di affrontare le sfide sanitarie emergenti: con questo obiettivo 50 dottorandi sono stati selezionati per lavorare in 14 atenei e 9 enti di ricerca italiani, gettando così le basi della rete nazionale dedicata alla salute circolare (One Health). L’idea è quella di un approccio unitario che comprenda salute umana, salute degli animali e salute dell’ambiente: quello che aveva raccontato anche Ilaria Capua nel suo libro Salute Circolare. uscito nel 2019, qualche mese prima dello scoppio della pandemia.

Scopo del nuovo progetto è quello di prevenire le malattie infettive emergenti. I dottorandi selezionati saranno impegnati, infatti, nella ricerca di base, clinica ed epidemiologica, per sviluppare nuove strategie di sorveglianza, tecniche diagnostiche e opzioni terapeutiche per la prevenzione e il controllo. Dopo l’esperienza del Covid, che è stata la più eclatante ma certo non l’unica epidemia partita dagli animali che hanno riguardato il genere umano, il mondo accademico prova a cambiare approccio per affrontare meglio future emergenze.

Fausto Baldanti, professore ordinario di Microbiologia e coordinatore nazionale del progetto Pnrr Inf-Act, ritiene che “questo dottorato aiuti a immaginare un percorso di ricerca che intersechi scienze biomediche, cliniche, biologiche, veterinarie, chimiche e farmaceutiche, statistiche e metodologiche, ambientali, tecniche e sociali per la sanità pubblica“. Per partecipare sono arrivate oltre 120 domande da ricercatori di 29 università italiane e 14 estere, tra università europee ed extraeuropee, racconta Anna Odone, professoressa ordinaria di Igiene e Sanità Pubblica presso l’Università di Pavia e coordinatrice del dottorato.

di Daniela Faggion

Progetto universitario italiano per la salute circolare - ph. DarkoStojanovic

Guarda anche:

SINALUNGA_VEDUTADELCENTRO_LIB_ALESSIOGRAZI

Turismo: piccolo è bello, lo certifica la Bandiera Arancione del TCI

Il Touring Club Italiano ha assegnato durante la Borsa Internazionale del Turismo (BIT), le 281 Bandiere Arancioni del triennio 2024-2026, confermandone 277 sottoposte alla verifica triennale e...
Filming Italy Los Angeles Festival - immagine dal sito ufficiale

Nona edizione di Filming Italy – Los Angeles dal 26 al 29 febbraio

Lifetime Achievement Award a Franco Nero, premio Best Director a Matteo Garrone, che è candidato agli imminenti Oscar Al via la nona edizione di Filming Italy - Los Angeles, il festival che vuole...
Sanremo_vincitori

Festival di Sanremo: sono solo canzonette (?)

A giudicare dai dati diffusi da una ricerca di EY la risposta parrebbe essere no e anche se lo fossero, l’impatto economico è assai elevato: 205 milioni di euro, di cui 77 di valore aggiunto...