Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

4 Giugno 2014 | Economia

Facebook allunga le mani su Pryte

Nuova acquisizione per Facebook, che annette Pryte, società finlandese che offre pacchetti di navigazione onlin e con un volume dati delimitato da abbinare all’utilizzo di applicazioni specifiche. Il sistema vorrebbe coinvolgere soprattutto i mercati emergenti, dove le infrstrutture e i soldi per le connessioni sono meno, ma potrebbero essere utilizzati al dettaglio. Con Pryte è possibile acquistare una connession esclusiva per Facebook o Twitter o un altro servizio dotato di applicazione, senza alcun obbligo di dotarsi di una navigazione completa o a volume generale pre-definito (come accede con le offerte degli operatori telefonici).  Non è stata resa nota la cifra dell’affare, ma Facebook sembra avere intenzione di proseguire la sua campagna acquisti , che nell’ultimo periodo ha fruttato WhatsApp, Oculus e Ascenta. Molti investitori sono perplessi per l’ansia di accumulo di Mark Zuckerberg, che nel tentativo di trovare nuove vie di profitto che esulino dalla pubblicità sta comprando le società più disparate. L’ex prodigio di harvard, però, può agire praticamente indisturbato: pur non avendo tecnicamente la maggioranza del sociel network, detiene una quota del 20% che gli dà ampio margine di manovra. Intanto, Facebook vale 90 volte più degli utili che produce e il denaro in cassa non manca.

Guarda anche:

Venduto l’ex scalo ferroviario di Porta Romana a Milano, ospiterà il Villaggio Olimpico

L’ex scalo ferroviario milanese di Porta Romana è stato venduto per 180 milioni di euro da FS Sistemi Urbani, società capofila del Polo Urbano del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane. A comprarlo...

Natale al buio

Da nord a sud in Italia la magia del Natale è a rischio. I sindaci delle grandi metropoli e dei piccoli borghi sono alle prese con “l’operazione luminarie”. Per far quadrare i conti, contrastare il...

Firenze vera capitale mondiale per il restauro, la ricerca, l’innovazione e l’alta formazione

Durante il convegno ‘E-RIHS nella sua futura sede: patrimonio culturale, ricerca e rigenerazione urbana’, svoltosi presso Manifattura Tabacchi martedì 11 ottobre, è stato illustrato il progetto per la ri-funzionalizzazione degli spazi che ospiteranno la sede di E-RIHS, frutto dell’accordo tra CNR e Fondazione CR Firenze. Ricercatori, studiosi, professionisti avranno accesso aperto ed integrato alle tecnologie più all’avanguardia per la conoscenza e la conservazione del patrimonio culturale grazie alla ‘European Research Infrastructure for Heritage Science (E-RIHS)’, coordinata dal CNR.