Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

16 Marzo 2006 | Economia

GATES IRONIZZA SU COMPUTER A 100 DOLLARI E IL BRASILE CI CREDE E INVESTE

Il numero uno di Microsoft non ha risparmiato dichiarazioni sarcastiche sul progetto ‘One laptop per child’ ideato da Nicholas Negroponte del Mit di Boston. L’iniziativa mira a realizzare computer al costo di 100 dollari per portare nelle scuole del Sud del mondo le tecnologie informatiche. Bill Gates, nel corso di una conferenza di Microsoft, ha dichiarato che se si vuole che la gente condivida un computer bisogna offrire una connessione broadband, un supporto e un computer “decente dove puoi effettivamente leggere un testo e non stare lì a far girare la manovella mentre cerchi di scrivere sulla tastiera”. Al progetto ‘One laptop per child’ ha aderito Google, rivale di Microsoft in molti campi. E c’è invece chi crede in questa iniziativa. Il Brasile ha aderito al progetto e acquisterà un milione di pc da 100 dollari. Il primo lotto sarà realizzato con il contributo brasiliano e prevede la produzione di 5-10 milioni di pc a basso costo. La distribuzione, che inizierà dal 2007, sarà realizzata dalla taiwanese Quanta.

Guarda anche:

Nasce Italy China Council Foundation, le due scarpe nel commercio cinese

Nasce l’Italy China Council Foundation. Sarà un nuovo soggetto forte che eredita le funzioni dei predecessori, continuando a supportare le attività dei soci e delle aziende italiane e cinesi grazie...

Turismo: i numeri delle vacanze estive

Il 2022 registra un +35% di presenze rispetto al 2021. 9 italiani su 10 trascorreranno le ferie estive in Italia. Ci saranno più di 92 milioni di arrivi e quasi 343 milioni di presenze tra italiani...
rapporto

Rapporto benessere equo e sostenibile 2021: l’Italia post pandemia 

Il rapporto Bes 2021 'Il benessere equo e sostenibile in Italia’ diffuso dall'Istat fa una fotografia della società italiana nell'anno appena trascorso. Dall'aumento del lavoro da remoto, al numero...