Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

18 Gennaio 2013 | Attualità

Genova festeggia Paolo Villaggio

Attore comico genovese, alla sua città deve l’ironia e autoironia con cui ha potuto creare Fantozzi e Fracchia , rappresentazioni universali delle grandi piccolezze umane. “Paolo Villaggio è uno di quei protagonisti eccellenti che Genova è talvolta capace di svelare e imporre all’attenzione del mondo , quasi facendo un dispetto al suo proverbiale riserbo, ma poi gustandosi con soddisfazione l’effetto che fa – dice il sindaco Marco Doria -. E’ accaduto con cantautori e attori, poeti e registi, grandi architetti e scrittori”.  Per questo oggi nel salone di rappresentanza di Palazzo Tursi si festeggiano gli ottant’anni dell’attore e del gemello eterozigote Piero, per anni figura di spicco della Scuola Normale Superiore di Pisa, matematico e ingegnere, uno dei maggiori esperti internazionali della Teoria classica dell’elasticità. Il regalo per Paolo Villaggio sarà una riproduzione in argento del 45 giri di Carlo Martello ritorna dalla battaglia di Poitiers che lui scrisse per De Andrè. 

Guarda anche:

Treno del Foliage, un viaggio tra i colori dell’autunno

Dal 15 ottobre al 6 novembre sarà possibile vivere un piacevole viaggio tra i colori dell’autunno lungo 52 km, da Domodossola a Locarno.  La tratta percorsa dal Treno del Foliage è stata inserita...

Le elezioni italiane viste dall’estero

La vittoria di Giorgia Meloni alla guida di Fratelli d’Italia è stata commentata dai principali quotidiani internazionali. La vittoria della coalizione di centro destra guidata da Fratelli d’Italia...

I robot amici dell’uomo. La ricerca è italiana

Sono robot collaborativi, nati per aiutare i chirurghi a “sentire” gli organi durante un’operazione anche a migliaia di chilometri di distanza, progettati per sollevare delicatamente anziani o malati allettati, per fare pulizie in casa, per lavorare nelle fabbriche, con compiti più rischiosi, riducendo le possibilità di infortuni.