Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

7 Aprile 2022 | Attualità

Gli effetti del caro carburante: meno traffico urbano e boom dei servizi di sharing mobility

A marzo i prezzi deI carburante hanno raggiunto il picco massimo dell’ultimo decennio e gli italiani  hanno preferito, o dovuto, lasciare l’automobile a casa. L’alternativa sono i servizi di mobilità condivisa  e i mezzi a noleggio. 

Il carpooling 

Uno dei modi più efficaci per ridurre i costi di spostamento è il carpooling, l’uso condiviso di automobili tra gruppi di persone. L’idea risale almeno al secondo dopoguerra: la prima organizzazione di auto in condivisione di cui si hanno notizie è  Sefage, una cooperativa con sede a Zurigo, ma bisognerà aspettare un utilizzo massivo dell’autovettura per far comprendere il valore della condivisione. La svolta decisiva arriva con lo sviluppo dei sistemi di comunicazione e della rete Internet partendo dal 2000.

Con l’aumento dei prezzi del gas, in Italia, tra il 28 febbraio e il 7 marzo, la più diffusa piattaforma al mondo  di carpooling ha visto incrementare del 47% i posti auto offerti dai conducenti. Tra le tratte più comuni ci sono la Trieste-Venezia, la Milano-Padova, la Milano-Venezia e la Cagliari-Sassari. Il singolo viaggiatore risparmia in questo modo fino a 15 euro a corsa.

I mezzi a noleggio 

Per le tratte più brevi l’alternativa all’auto è il noleggio di biciclette o di monopattini elettrici. Secondo lOsservatorio nazionale della sharing mobility (Osm) la domanda di sharing mobility ha conosciuto anni di crescita continua (circa il 500% in più tra il 2015 e il 2020) prima di subire una contrazione (-30,6%) dovuta alla pandemia. Secondo le analisi dell’osservatorio, la minore entità della riduzione subita da questo settore rispetto al trasporto ferroviario (-38,6%) ed aereo (-66%), è legata alla crescita dell’offerta dei monopattini elettrici. Ad oggi, sono questi i mezzi condivisi che dispongono della flotta più ampia.

L’azienda leader della micromobilità in sharing in Italia ha registrato nelle ultime settimane una crescita dell’80% rispetto al gennaio scorso nel numero di noleggi di biciclette elettriche a Roma, Milano, Ferrara. I nuovi utenti del bike sharing nell’ultimo periodo sono saliti del 137% a Milano e del 154% a Roma. I picchi delle corse si sono registrati tra le 8 e le 10 del mattino e tra le 17 e le 19 di sera, negli orari di apertura e chiusura degli uffici.

I mezzi pubblici

È soprattutto nelle città ben collegate dai mezzi di trasporto pubblici che l’auto resta a casa. Ad esempio, a Milano sono aumentati i passeggeri su bus e metro e conseguentemente, secondo le rilevazioni dell’Agenzia per la mobilità comunale e di TomTom, il traffico è diminuito dell’11%.

Di Zaira Nobile

caro carburante e sharing mobility

Guarda anche:

Dart contro l’asteroide:  arrivano le immagini dal mini-satellite tutto made in Italy 

E’ la prima volta che il genere umano modifica lo stato orbitale di un corpo celeste. A fotografare questa unicità nella storia dello spazio è stato uno strumento realizzato da una squadra di...

l gran rifiuto dell’Italia

Da uno studio statistico pubblicato da Eurostat, dal 2004 al 2020 la quantità di rifiuti riciclati è aumentata in modo significativo: da 870 milioni di tonnellate nel 2004 ai 1.221 milioni di...

Il Salone Nautico di Genova chiude in crescita

6,1 miliardi di fatturato. Una crescita del 31,3% del fatturato globale rispetto all'anno scorso. Ma soprattutto 26.350 posti di lavoro, pari a un incremento del 9,7%. 03.812 visitatori e un...