Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

2 Maggio 2007 | Attualità

Gli hacker attaccano i siti di marchi popolari

Un’analisi di MarkMonitor ha messo in guardia i siti di marchi famosi dai continui attacchi online degli hacker. I fenomeni che hanno registrato una crescita più consistente sono il “phishing”, e-mail false che chiedono la conferma di dati personali, e il “kiting” dei domini, registrazione e cancellazione rapida di siti con nomi che richiamo quelli dei marchi. Solo ad aprile i marchi più importanti hanno subito in media 286mila esempi di “cybersquatting”. MarkMonitor ha individuato nelle società internet e media le principali vittime di “cybersquatting”, mentre nel mirino di “kiting” e “phishing” si trovano prevalentemente le banche e gli altri servizi finanziari.

Guarda anche:

Italiani, navigatori, poeti, turisti e … ospitanti

L’Italia, con 72.869 ingressi, è la prima nazione nella classifica dei turisti esteri in Giordania nel 2022; la classifica redatta dal ministero del Turismo e delle antichità giordano vede al 2° e...
Creazione in MuSkin

MuSkin, come un fungo parassita diventa un abito sostenibile

Un progetto di tesi degli allievi di Modartech Pontedera riporta all’attenzione un brevetto eco di qualche tempo fa, oggi ancora più utile in ottica di una maggiore sostenibilità. Se è vero che le...

Chi farà il Made in Italy

Cna Federmoda lancia l'allarme: “Presto mancheranno lavoratori per la filiera produttiva del fashion italiano. Intanto lo storico istituto Secoli di Milano apre una nuova sede a Novara su richiesta...