Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

23 Maggio 2014 | Economia

Hp, ancora tagli per il personale

Nuove riduzioni del personale in vista per Hp , azienda che nel corso degli ultimi anni ha avviato una vasta operazione di ristrutturazione interna che passa anche attraverso un forte impatto sui dipendenti totali. A maggio 2012 l’azienda aveva annunciato il piano con una stima di 27mila riduzioni nel numero di dipendenti , da attuare nei mesi successivi. In seguito questo dato è aumentato prima a 29mila persone e in seguito sino a 34mila. A questi si devono aggiungere i licenziamenti previsti, a livello globale e in tutte le divisioni dell’azienda, per circa 16mila dipendenti addizionali che sono stati annunciati in sede di commento ai risultati finanziari del secondo trimestre dell’esercizio 2014. L’operazione è prevista in due tempi, con un primo blocco di 7mila dipendenti che uscirà dall’azienda entro la fine dell’esercizio fiscale 2014, quindi entro fine novembre e la restante parte entro la fine dell’esercizio fiscale successivo. Con questa manovra Hp ha stimato di poter ottenere una riduzione dei costi complessivi pari a circa 1 miliardo di dollari per l’anno 2016 , da sommarsi a quella di 4 miliardi circa già anticipata con i precedenti interventi pianificati.

Guarda anche:

Venduto l’ex scalo ferroviario di Porta Romana a Milano, ospiterà il Villaggio Olimpico

L’ex scalo ferroviario milanese di Porta Romana è stato venduto per 180 milioni di euro da FS Sistemi Urbani, società capofila del Polo Urbano del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane. A comprarlo...

Natale al buio

Da nord a sud in Italia la magia del Natale è a rischio. I sindaci delle grandi metropoli e dei piccoli borghi sono alle prese con “l’operazione luminarie”. Per far quadrare i conti, contrastare il...

Firenze vera capitale mondiale per il restauro, la ricerca, l’innovazione e l’alta formazione

Durante il convegno ‘E-RIHS nella sua futura sede: patrimonio culturale, ricerca e rigenerazione urbana’, svoltosi presso Manifattura Tabacchi martedì 11 ottobre, è stato illustrato il progetto per la ri-funzionalizzazione degli spazi che ospiteranno la sede di E-RIHS, frutto dell’accordo tra CNR e Fondazione CR Firenze. Ricercatori, studiosi, professionisti avranno accesso aperto ed integrato alle tecnologie più all’avanguardia per la conoscenza e la conservazione del patrimonio culturale grazie alla ‘European Research Infrastructure for Heritage Science (E-RIHS)’, coordinata dal CNR.