Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

5 Aprile 2013 | Economia

Hp, il ceo lascia per dissapori con gli azionisti

Ray Lane, presidente di Hp si dimette. E’ infatti in corso un rimpasto alla guida di Hewlett-Packard, azienda il cui nome è minato dalle difficoltà sul mercato e, al proprio interno, da una vera e propria rivolta attuata dagli azionisti. Sul piatto della bilancia ha pesato l’acquisizione di Autonomy, la software house inglese costata a Hp 8,8 miliardi di dollari e sulla quale indaga il Dipartimento di Giustizia americano per una presunta frode fiscale operata dal colosso di Palo Alto nei confronti dell’azienda acquisita. Uno scambio di accuse: secondo Hp il fondatore di Autonomy, Mike Lynch, ha fornito informazioni false durante le contrattazioni mentre quest’ultimo rimanda al mittente ogni addebito. L’assemblea degli azionisti, riunitasi a metà marzo, ha riassegnato per una manciata di voti a Lane il mandato di presidente, segno evidente di una pazienza quasi esaurita. Da qui il passo indietro del ceo, già presidente di Oracle. Il nuovo chairman ad interim è Ralph Whitworth , azionista unitosi al consiglio d’amministrazione a fine 2011.

Guarda anche:

Sanremo_vincitori

Festival di Sanremo: sono solo canzonette (?)

A giudicare dai dati diffusi da una ricerca di EY la risposta parrebbe essere no e anche se lo fossero, l’impatto economico è assai elevato: 205 milioni di euro, di cui 77 di valore aggiunto...
Italia ultima per merito in Europa - ph. Marzena7

Italia ultima in Europa per Merito

Secondo il Forum della Meritocrazia questa situazione incide sul calo dell'economia, che in quasi 30 anni ha perso 26 punti percentuali Non basta mettere la parola "merito" nel nome di un ministero...

Città e luoghi d’arte trainano il turismo in Italia anche nel 1° trimestre 2024

L'Osservatorio Turismo Confcommercio-Swg prevede per il primo trimestre 2024 oltre venti milioni di partenze tra gennaio e marzo. Preferiti i soggiorni brevi e le città d’arte. Dopo la ripresa...