Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

19 Marzo 2013 | Economia

Il digitale italiano vale 5,4 miliardi

I mezzi di comunicazione digitale fanno cultura, ma anche economia : il bilancio 2012 del settore si è chiuso con una crescita del 3% rispetto all’anno precedente. Ancor più impressionante il balzo in avanti dei media italiani veicolati attraverso internet, il cui fatturato è salito a 5,4 miliardi di euro, in crescita del 90%. I dati svelati dall’Osservatorio del Politecnico di Milano non lasciano spazio a dubbi: il settore, nonostante i venti di crisi, è in espansione , propone costanti novità e attira investitori pubblicitari. A garantire nuova linfa al mercato digitale (e web) sono stati gli smartphone: il numero dei cellulari intelligenti in Italia è cresciuto del 30% durante lo scorso anno, superando quota 32 milioni, con una penetrazione arrivata al 60%. Numeri che hanno innescato il boom delle applicazioni mobili e rinfoltito ulteriormente il traffico sui social network, da Facebook a Twitter, con oltre 30 milioni di utenti. Ancora scarsa, invece, la presenza delle net-tv: se ne contano 2,5 milioni sul territorio, ma solo il 18% è realmente connesso. Le cifre dei media digitali assumono ancor più rilevanza se confrontate a quelle dei tradizionali mezzi di comunicazione , il cui fatturato ha registrato un calo del 5% nel 2012, con la perdita di 2,5 miliardi di euro di investimenti pubblicitari su radio, tv e giornali. In discesa anche i ricavi dai servizi televisivi a pagamento (-2,5 miliardi di euro tra il 2008 e il 2012). Per contro, i video stanno invadendo il web sotto forma di clip, film, servizi giornalistici, streaming. Il futuro, questo è sicuro, dice internet . Nel 2017, la rete genererà il 40% del giro d’affari del digitale italiano, mentre molti servizi del media tradizionali avranno traslocato online.

Guarda anche:

Sanremo_vincitori

Festival di Sanremo: sono solo canzonette (?)

A giudicare dai dati diffusi da una ricerca di EY la risposta parrebbe essere no e anche se lo fossero, l’impatto economico è assai elevato: 205 milioni di euro, di cui 77 di valore aggiunto...
Italia ultima per merito in Europa - ph. Marzena7

Italia ultima in Europa per Merito

Secondo il Forum della Meritocrazia questa situazione incide sul calo dell'economia, che in quasi 30 anni ha perso 26 punti percentuali Non basta mettere la parola "merito" nel nome di un ministero...

Città e luoghi d’arte trainano il turismo in Italia anche nel 1° trimestre 2024

L'Osservatorio Turismo Confcommercio-Swg prevede per il primo trimestre 2024 oltre venti milioni di partenze tra gennaio e marzo. Preferiti i soggiorni brevi e le città d’arte. Dopo la ripresa...