Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

29 Marzo 2013 | Attualità

Il futuro è internet green

Il traffico su internet che raddoppia richiederà un’energia sempre maggiore. Un ricercatore italiano dell’Università di Catania analizza su Science le possibili strade per rendere l’uso del web sempre più verde. “ Puntiamo – ha spiegato Diego Reforgiato Recupero –  a ridurre dell’80% l’energia consumata da internet , sarebbe un risparmio sia per gli utenti che per le aziende ”. Questo aumento esponenziale nell’uso non è stato accompagnato da un  analogo incremento dell’efficienza della rete energetica . Reforgiato lo scorso novembre ha vinto con altri collaboratori il Working Capital di Telecom Italia con il progetto Green Home Gateway, Accedi a Internet e risparmi Energia. La start up ha ricevuto dalla compagnia di telecomunicazioni 25mila euro per proseguire nel progetto. “Basti pensare che un utente medio in Italia sfrutta il proprio router, il cosiddetto modem, solo il 20% del tempo che resta acceso – scrive Reforgiato – Basterebbero in questo caso dei sistemi per evitare consumi di energia inutile e avremmo un risparmio in bolletta di almeno 20 euro” . Secondo i dati indicati il consumo energetico della sola Telecom Italia nel 2006 era pari all’1% della domanda nazionale ed è andato aumentando costantemente: i maggiori indiziati nella corsa al consumo sono i sistemi di raffreddamento. Nel 2012 i  data center di tutto il mondo è stato stimato, in circa 270 TeraWatt/ora, pari a circa due terzi dell’energia totale prodotta in Italia . Le strade per l’internet verde, secondo Reforgiato, sono sostanzialmente due: da un lato far addormentare l’apparecchio (o le parti) non utilizzato; dall’altro ridurre la banda in base alle reali necessità di quel momento. 

Guarda anche:

L’UNESCO ha designato Bolzano Città Creativa della Musica

Con le 55 nuove realtà di tutto il mondo entrate a far parte del club delle Città Creative UNESCO, la Rete ne conta adesso 350 in oltre cento Paesi, che rappresentano sette settori creativi:...
la vera origine dei numeri decimali - ph. cheskapoondesignstudi

I numeri decimali hanno 150 anni in più del previsto e sono italiani

Erano usati già nel 1400 da un mercante veneziano. Si pensavano introdotti da un matematico tedesco a fine '500 Utilizzati da un mercante veneziano già nel 1440, i numeri decimali avrebbero 150 anni...
Birra "Era Pane"

Era pane, ora è Birra. Il progetto di una famiglia italiana

Non è un semplice birra artigianale, ma molto di più. Si chiama "Erapane" del brand Cerchi nel Pane prodotta dal panificio Rizzato, una bottega storica di Lugo di Ravenna. Dentro a questa produzione...