Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

27 Settembre 2022 | Attualità

Il lume della scienza si accende sulla Notte dei Ricercatori

Venerdì 30 settembre un ricco programma di iniziative si svolge in Italia e in tutto il mondo per avvicinare l’universo scientifico alle persone e alle scuole con eventi coinvolgenti e innovativi.

I NUMERI DELLA MANIFESTAZIONE IN EUROPA

La Notte dei Ricercatori, promossa dalla Commissione europea e dal 2005, coinvolge ogni anno migliaia di ricercatori e istituzioni in tutti i Paesi dell’UE. Quest’anno sono 25 quelli impegnati nel programma che rappresenta un divertente e stimolante approccio alla scienza. In ogni edizione della Notte dei Ricercatori più di un milione di visitatori in Europa e nel mondo assistono a spettacoli scientifici, esperimenti, giochi, quiz, concorsi, mostre e attività digitali che hanno tra i loro principali obiettivi quello di aumentare l’interesse dei giovani per le professioni scientifiche e mostrare l’impatto del lavoro dei ricercatori sulla vita quotidiana delle persone.

LA NOTTE DEI RICERCATORI IN ITALIA: 8 I PROGETTI

L’Italia aderisce con un ampio programma di eventi organizzati su tutto il territorio nazionale tra cui esperimenti dal vivo e visite guidate che fanno capo a 8 progetti. 

In Toscana la Notte dei Ricercatori prende il nome di “Bright-Night” con un richiamo all’energia della ricerca e alla passione di chi vi lavora. Venezia è tra le città in cui si svolgono le iniziative del progetto Blue Nights. Society riPENSAci dà vita alla Notte dei Ricercatori nelle città dell’Emilia Romagna – Bologna, Cesena, Forlì e Predappio, Ravenna, Rimini e Ferrara – lanciando a tutti un invito a cambiare prospettiva e a rivedere le proprie conoscenze sul mondo per uscire dai soliti schemi, esplorare nuovi punti di vista e riflettere sulle ripercussioni delle nostre azioni sull’economia e l’ambiente.

Scendendo nel Lazio e nella Campania, Streets è il programma di eventi scientifici che coinvolge atenei campani e del Lazio meridionale, centri di ricerca, luoghi culturali, enti, associazioni e mondo produttivo con l’intento di riscoprire insieme le mappe e gli indirizzi che permettano alla scienza e alla società di orientarsi in un mondo in continua evoluzione. Per l’occasione, Frascati Scienza propone LEAF heaL thE plAnet’s Future – con un fitto calendario di appuntamenti per pubblico e scuole che si concentra soprattutto su Roma ma tocca anche città come Carbonia, Frosinone, Latina, Padova, Palermo, Parma, Potenza e diverse altre. In questi eventi scopriremo come sia possibile risolvere il cubo di Rubik in pochi secondi, ci interrogheremo se il multiverso sia solo fantasia o una teoria scientifica, potremo ascoltare l’incredibile vita di Rita Levi Montalcini fino a conoscere tutto sul cibo e l’agricoltura sostenibile.

Si chiama invece SuperScienceMe la Notte dei Ricercatori di Calabria e Basilicata: l’accento è sulle nuove generazioni e sulla motivazione dei giovani, in un contesto sociale dove il tasso di abbandono scolastico è superiore alla media UE e dove solo il 44 per cento di studentesse e studenti intraprende un’istruzione superiore. Infine, Sharper è il progetto che propone 28 ore non-stop di incontri, concerti, visite virtuali e dibattiti animati dai ricercatori di 14 città italiane da nord a sud; mentre U-night è una esperienza immersiva promossa da cinque Paesi europei, tra cui l’Italia con l’Università di Torino e iniziative che si terranno, oltre che nel capoluogo piemontese, a Cuneo, Saluzzo, Ostana, Orbassano e Aosta.

Per maggiori informazioni: https://www.nottedeiricercatori.it

di Valentina Colombo

Guarda anche:

L’ Al al servizio della tutela del patrimonio culturale italiano

In Italia il traffico illecito di beni culturali viene contrastato dal personale del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale (TPC) con il supporto di piattaforme e archivi informatici...

Fondazione Italia Patria della Bellezza premia le realtà culturali italiane importanti ma poco note

Sono 22 le realtà culturali vincitrici del "Premio 2024 della Fondazione Italia Patria della Bellezza" giunto alla sua quarta edizione, di cui 3 premiate con un contributo complessivo di 60.000 euro...
Uomo nel grano - ph Pexels

Cibo Made in Italy non ci sarebbe senza il lavoro degli immigrati

Secondo nove casi studio sono centinaia di migliaia le persone giunte in Italia dall'estero che lavorano per i prodotti tipici italiani Fino al 50% di manodopera straniera dietro alle filiere....