Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

16 Maggio 2013 | Attualità

Il racconto di una Vita in apnea

Il mondo dei reality sbarca a Savona. In vasca. E trasforma in protagonisti tv i giovani delle squadre di pallanuoto e nuoto sincronizzato della Rari Nantes: le telecamere li hanno seguiti per settimane ovunque, sott’acqua, negli spogliatoi e a casa, immortalando i loro sforzi, gli impegni in società e quelli in Nazionale, in vista del Mondiali di Barcellona 2013. Il risultato è Vite in apnea, un docu-reality che debutterà giovedì 16 maggio in prima serata su La5 , con una striscia pomeridiana è tutti i giorni alle 14. ” All’inizio era strano convivere con le telecamere “, racconta l’attaccante Luca Damonte, 21 anni. “Ma poi ci siamo abituati ad essere ripresi, e non ci ha mai fatto perdere la concentrazione. Fa piacere che il mondo dei media si interessi al nostro sport” . A condurre il programma e fare da mentore ai ragazzi Umberto Pelizzari , l’apneista autore di diversi record mondiali.

Guarda anche:

Venduto l’ex scalo ferroviario di Porta Romana a Milano, ospiterà il Villaggio Olimpico

L’ex scalo ferroviario milanese di Porta Romana è stato venduto per 180 milioni di euro da FS Sistemi Urbani, società capofila del Polo Urbano del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane. A comprarlo...
Scarpa Rossa su libro ad Albisola Superiore

Tante iniziative in Italia contro la violenza sulle donne

Molti gli appuntamenti in occasione del 25 novembre, dalle scarpette rosse sparse per le città al numero per chiedere aiuto sulle confezioni del latte.   Per dar conto delle molte iniziative in...
turisti-Italia

Uno studio condotto da Istituto Piepoli ci dice che l’Italia resta tra le mete preferite per le vacanze dei turisti stranieri in Europa

L’indagine è stata realizzata per Confturismo-Confcommercio su un campione rappresentativo di viaggiatori americani, brasiliani, tedeschi, francesi e britannici, che prima della pandemia...