Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

29 Marzo 2007 | Attualità

Inizio di una crisi per l’amore fra gli statunitensi e il turismo online

eMarketer ha effettuato una previsione secondo la quale i 79 miliardi di dollari fatturati dal settore del turismo online statunitense nel 2006 vedranno una crescita annuale del 17% fino a toccare quota 146 miliardi nel 2010.  Il tasso di crescita, nonostante sia alto, è in leggera flessione rispetto a quello del 28% visto tra il 2002 e il 2006. eMarketer non è il solo istituto di ricerca ad aver previsto questo ribasso.  Anche PhoCusWright, Forrester Research e comScore Networks si sono trovate d’accordo nel prevedere un declino della percentuale di crescita del settore. Un altro possibile problema per il futuro di questo mercato è la sovrapposizione che si sta venendo a creare fra i siti delle agenzie di viaggi e tutti gli altri siti che hanno offerte relative al turismo.  Sta cambiando inoltre il modo in cui i viaggiatori pianificano le loro vacanze, le fonti sulle notizie relative alle mete e ai periodi migliori sono i siti di social network e non più quelle ufficiali.

Guarda anche:

Laura Pausini festeggia 30 anni di tour

La cantante ha annunciato due date, presto divenute cinque, che lanceranno il suo world tour a partire dall’estate 2023. Non c'è due senza tre e il quarto vien da sé… Ma alla Pausini non basta e dà...

Agricoltura 4.0, nel 2023 arriva la svolta

Più energia e meno impatto ambientale, grazie all’intelligenza artificiale in campo agricolo che il progetto europeo Symbiosyst – in cui sono coinvolti 18 partner tra cui per l’Italia l’Enea –...
Dolci italiani

Italia sempre più forte con la dolcezza

Da un lato il terzo posto alla Coppa del Mondo di Pasticceria; dall’altro il primo alle selezioni per la Gelato World Cup 2024. Quando a Rimini si svolge il Sigep (Salone Internazionale di...