Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

16 Marzo 2006 | Attualità

ITALIA.IT, CHI L’HA VISTO? IL PORTALE NAZIONALE DEL TURISMO è ANCORA INATTIVO

Il portale nazionale del turismo è un fantasma. Italia.it, lanciato nel 2004 con uno stanziamento di 45 milioni di euro da parte del ministro per l’Innovazione e le Tecnologie Lucio Stanca, avrebbe dovuto vedere la luce entro gennaio 2006. Ma, come fa notare “La Repubblica”, a tutt’oggi, se si va all’indirizzo www.italia.it, appare una finestra che chiede all’utente username e password d’accesso, senza però la possibilità di registrarsi per ottenere le informazioni. Dei 45 milioni stanziati inizialmente, 20 milioni servivano per la realizzazione della piattaforma digitale, acquisire i primi contenuti e promuovere il sito nel mondo. Altri 25 milioni sarebbero serviti per arricchire in seguito i contenuti con progetti co-finanziati dalle Regioni. E lo scorso 9 marzo il ministero ha disposto uno stanziamento di 21 milioni per l’ulteriore evoluzione del portale. Innovazione Italia, guidata da Stanca, ha affidato a un consorzio di tre aziende (Tiscover, Ibm, Its) la realizzazione del progetto.

Guarda anche:

Giornata mondiale delle api: mobilitazione per la tutela delle arnie 

Oggi si celebra la Giornata mondiale delle api, iniziativa volta a celebrare gli insetti impollinatori e a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla grande importanza che questi ricoprono.  Il numero...

IN&AUT: a Milano il primo Festival sull’Autismo

Si è svolto a Milano l’IN&AUT Festival, la tre giorni dedicata al tema dell'inclusione sociale e al lavoro delle persone con autismo. Dal 13 al 15 maggio presso la Fabbrica del Vapore. Ad aprire...
Torino

Eurovision 2022: il 90% dei turisti tornerebbe in Italia

L’edizione italiana dell’Eurovision Song Contest si è conclusa con il trionfo del gruppo ucraino Kalush, spinto in vetta dal televoto. La kermesse musicale a Torino ha rappresentato un successo...