Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

12 Febbraio 2024 | Attualità

Italiani migranti, ecco dove si trasferiscono

Il Regno Unito è la meta più gettonata ma molti decidono di rimanere in Italia pur trasferendosi in una città diversa da quella natìa. Ma quali sono le città più desiderate dagli italiani?
Gli italiani sono un popolo di migranti, da sempre e per motivi diversi. Durante la seconda guerra mondiale si scappava lontano dall’Italia e dall’Europa per evitare il conflitto e cercare una vita migliore. Oggi si rimane prevalentemente in Europa e i motivi per cui si decide di abbandonare il proprio Paese sono professionali o legati allo studio, culturali o economici.
Da uno degli ultimi documenti ufficiali dell’Istat, l’Istituto nazionale di statistica, emerge che “L’Europa continua a essere la principale area di destinazione delle emigrazioni dei cittadini italiani”, ben l’83%. Ma dove si trasferiscono principalmente le persone che decidono di lasciare il proprio Paese? La destinazione favorita è il Regno Unito, in cui si registra il 24% del totale degli espatri (23mila persone).
Il secondo Paese è la Germania, con 14mila partenze all’anno (15% del totale); a seguire, la Francia (11mila, 12% del totale), la Svizzera (9mila, 9% del totale) e infine la Spagna (6mila, 6% del totale delle partenze). Rispetto alle migrazioni verso i Paesi extra europei, le mete preferite sono gli Stati Uniti (4mila partenze all’anno, 4% del totale) e l’Australia (2mila, 2% del totale). In generale, l’Europa accoglie oltre 3,2 milioni di italiani “in fuga” (il 54,7% del totale), mentre il continente americano oltre 2,3 milioni (40,1%).
Parallelamente, l’Italia è una meta altrettanto desiderata dagli stranieri (nel 2023 i residenti stranieri erano oltre 5 milioni, l’8,6% della popolazione totale, in crescita del +0,4% rispetto al 2022) ma anche dagli stessi italiani che vogliono semplicemente cambiare città senza la necessità di abbandonare il Paese d’origine. Secondo uno studio di Preply – mercato online per l’apprendimento delle lingue – sul volume di ricerca mensile medio in Italia per le frasi generalmente associate alla ricerca di un trasferimento per motivi di lavoro e studio, la città più ambita dagli italiani è Roma, con una media di 1.598 ricerche. Al secondo posto ci sono Milano con 1.305 ricerche e Firenze con una media di 1.175 ricerche. Seguono Palermo, meta ricercata dai siciliani stessi, soprattutto per motivi lavorativi (2.400); Parma, in quinta posizione (943); Torino (875); Catania (870); Verona (808); Bologna (800); Napoli (668).
La classifica delle città italiane più desiderate dagli stranieri vede invece al primo posto Bologna (11.878), soprattutto per la presenza della più antica università del mondo, l’Alma Mater Studiorum.  Sul podio anche Milano e Roma che grazie a poli universitari come Bocconi, Politecnico, IULM, Luiss e Sapienza registrano rispettivamente un volume di ricerca di 4.800 e 3.500. Seguono Firenze (1.900); Venezia (1.700); Verona (1.000); Napoli (458); Torino (170); Palermo (80); Bari (78).
di Antonietta Vitagliano

Guarda anche:

La Specola - immagine dal sito ufficiale

Riapre la Specola, il più antico museo scientifico d’Europa

L'istituzione fiorentina propone 13 nuove sale su cere botaniche e minerali. Fu la sede della prima officina ceroplastica in città Nel giorno del suo compleanno numero 249 ha riaperto al pubblico la...
Simona Molinari - press office

Callas Tribute Prize NY assegnato a Simona Molinari

La cantante napoletana riceverà il prestigioso riconoscimento internazionale il 7 marzo, in vista della festa della Donna. La cantante Simona Molinari è stata insignita del Callas Tribute Prize NY....

L’UNESCO ha designato Bolzano Città Creativa della Musica

Con le 55 nuove realtà di tutto il mondo entrate a far parte del club delle Città Creative UNESCO, la Rete ne conta adesso 350 in oltre cento Paesi, che rappresentano sette settori creativi:...