Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

11 Giugno 2014 | Attualità

JK Rowling contro il separatismo scozzese

La campagna Better together per il no al referendum sull’indipendenza della Scozia ha conquistato una sostenitrice importante. Si tratta di JK Rowling, la creatrice della saga di Harry Potter, da sempre schierata al fianco del partito laburista e impegnata in attività di beneficenza. La scrittrice, riporta il Guardian , ha voluto donare un milione di sterline al fronte anti-indipendentista , guidato dall’amico ed ex ministro laburista Alistair Darling. In una dichiarazione sul suo sito web, la Rowling, che risiede ad Edinburgo, ha spiegato che la sua ” esitazione ” nell’abbracciare la causa dell’indipendenza scozzese “non ha nulla a che fare con la mancanza di fede nello straordinario popolo scozzese” . La “semplice verità “, ha argomentato la scrittrice, è che ” la Scozia, come il resto del mondo, è soggetta alle stesse pressioni del 21esimo secolo “. Per questo, a suo giudizio, una Scozia ancora parte del Regno Unito sarebbe in grado di fronteggiare meglio le sfide della globalizzazione.

Guarda anche:

Fast Heroes la campagna mondiale sui sintomi dell’ictus al via anche in Italia

Fast Heroes è una campagna didattica internazionale rivolta alle scuole primarie, che ha lo scopo di aumentare la conoscenza dei sintomi dell'ictus e la consapevolezza dell'importanza di un'azione...
Giorgia Meloni

Inchiesta Fanpage.it: pubblicati i due video. Al via anche gli interrogatori

Inchiesta Fanpage.it. Al centro dell’indagine l’Europarlamentare Carlo Fidanza, capo delegazione di Fratelli d’Italia a Bruxelles e l’attivista Roberto Jonghi Lavarini. Pubblicati due video che sono...

Protesta No green pass, violenze in centro a Roma. Circa 10 mila persone in piazza.

La capitale ha vissuto ore di scontri e violenze lo scorso sabato 9 ottobre, culminate nell'assalto alla sede nazionale della Cgil, presa d'assalto da alcuni manifestanti che sono entrati nei...