Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

23 Marzo 2006 | Attualità

LA CENSURA NEI MEDIA

Arriva puntuale “Censura 2006 – le 25 notizie più censurate”, opera di Peter Phillips e Project Censored, gruppo statunitense di ricerca sui media che si propone di promuovere il ruolo “del giornalismo indipendente in una società democratica”. Anche in questa edizione vengono raccolte tutte quelle notizie che, seppure importanti, normalmente non entrano nei quotidiani e in tv o se ci entrano vengono presentate in modo distorto. Spesso si tratta di notizie che hanno a che fare con i cosiddetti poteri forti, economici e politici. Molta la carne al fuoco: dalla verità sullo scandalo ‘Oil for food’ ai mercenari assoldati dall’esercito statunitense in Iraq, alla copertura mediatica della guerra in Iraq e delle elezioni. Il libro contiene anche la top ten delle notizie spazzatura che hanno catalizzato l’attenzione dei media, aggiornamenti sulle notizie censurate negli anni scorsi, una cronaca sulle violazioni della libertà di espressione elaborata da Index on Censorship.Segnalazioni: montella@diesis.it

Guarda anche:

L’ Al al servizio della tutela del patrimonio culturale italiano

In Italia il traffico illecito di beni culturali viene contrastato dal personale del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale (TPC) con il supporto di piattaforme e archivi informatici...

Fondazione Italia Patria della Bellezza premia le realtà culturali italiane importanti ma poco note

Sono 22 le realtà culturali vincitrici del "Premio 2024 della Fondazione Italia Patria della Bellezza" giunto alla sua quarta edizione, di cui 3 premiate con un contributo complessivo di 60.000 euro...
Uomo nel grano - ph Pexels

Cibo Made in Italy non ci sarebbe senza il lavoro degli immigrati

Secondo nove casi studio sono centinaia di migliaia le persone giunte in Italia dall'estero che lavorano per i prodotti tipici italiani Fino al 50% di manodopera straniera dietro alle filiere....