Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

12 Aprile 2008 | Attualità

La Cina avvia progetto per restauro pellicole

La cineteca di Pechino ha dato il via a un progetto di recupero per le pellicole dei film più storici prodotti negli ultimi 102 anni. L’operazione avverrà grazie a un kit di strumenti acquistato per un milione di dollari: il Coral Spring, che opera con il sistema Da Vinci. L’archivio, parte del distretto statale di radio, cinema e televisione, ospita i capolavori della propaganda comunista cinese. “Più di 5.000 pellicole saranno convertite in formato digitale, questo per venire incontro alla domanda del pubblico della zone rurali, che potrà acquistare i film a prezzi più convenienti oppure potrà vederli via satellite” spiega all’ Hollywood Reporter un incaricato Cfa del progetto di restauro.

Guarda anche:

Dart contro l’asteroide:  arrivano le immagini dal mini-satellite tutto made in Italy 

E’ la prima volta che il genere umano modifica lo stato orbitale di un corpo celeste. A fotografare questa unicità nella storia dello spazio è stato uno strumento realizzato da una squadra di...

l gran rifiuto dell’Italia

Da uno studio statistico pubblicato da Eurostat, dal 2004 al 2020 la quantità di rifiuti riciclati è aumentata in modo significativo: da 870 milioni di tonnellate nel 2004 ai 1.221 milioni di...

Il Salone Nautico di Genova chiude in crescita

6,1 miliardi di fatturato. Una crescita del 31,3% del fatturato globale rispetto all'anno scorso. Ma soprattutto 26.350 posti di lavoro, pari a un incremento del 9,7%. 03.812 visitatori e un...