Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

2 Marzo 2006 | Economia

LA CONVERGENZA DIGITALE CHIEDERà 20.000 NUOVI ADDETTI ENTRO IL 2010 NELL’ICT

Dal Rapporto Occupazione 2006, realizzato da Federcomin con la partecipazione delle associate AITech-Assinform e Asstel e dal ministro per l’Innovazione e le Tecnologie, emerge che il settore Ict sta evolvendo verso la convergenza digitale con altri settori. Le imprese sono quindi alla continua ricerca di professionalità adeguate. Entro il 2010 la richiesta di “skill innovativi” sarà di oltre 20.000 addetti, con una crescita media annua del 3%. Il numero totale di imprese con addetti del settore Ict in Italia è passato da 110.400 nel 2001 a 112.600 nel 2005, si riscontra però una diminuzione occupazionale: da 697.000 addetti Ict (dipendenti e indipendenti) nel 2001 a 675.000 nel 2004, con un saldo negativo di 22.000 unità

Guarda anche:

Turismo: i numeri delle vacanze estive

Il 2022 registra un +35% di presenze rispetto al 2021. 9 italiani su 10 trascorreranno le ferie estive in Italia. Ci saranno più di 92 milioni di arrivi e quasi 343 milioni di presenze tra italiani...
rapporto

Rapporto benessere equo e sostenibile 2021: l’Italia post pandemia 

Il rapporto Bes 2021 'Il benessere equo e sostenibile in Italia’ diffuso dall'Istat fa una fotografia della società italiana nell'anno appena trascorso. Dall'aumento del lavoro da remoto, al numero...

Italiani tra gli europei meno propensi a rinunciare al contante

Italiani ancora dipendenti dal contante. Nonostante tutte le migliorie adottate nel campo del digitale e delle piattaforme. il Paese è tra i trenta peggiori per incidenza del contante sull’economia....