Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

7 Maggio 2008 | Attualità

La diatriba tra Dan Rather e Cbs continua

L’anchorman Dan Rather sferra l’ennesimo colpo contro il network statunitense Cbs, aggiustando il tiro dell’azione legale che lo vede parte civile dopo essere stato licenziato dall’emittente perché considerato un personaggio ‘scomodo’ a causa del suo falso scoop sul presidente degli Usa George W. Bush. Il giornalista continua a sostenere la veridicità del suo reportage e dichiara di voler fare chiarezza sulla vicenda. “La storia era vera, tutto ciò che è stato riportato era vero, nonostante abbiano tentato di farvi credere che la versione attendibile fosse una e una soltanto” ha dichiarato il giornalista. Rather accusa l’emittente americana di averlo azzittito senza dargli la possibilità di difendere sé stesso e il proprio lavoro; nessun organo super partes si sarebbe preoccupato di analizzare tutta la documentazione. La Cbs ha risposto duramente alle accuse del presentatore dichiarando di non aver perso nulla licenziandolo.

Guarda anche:

L’Italia è al secondo posto nei “best workplaces in Europa’

Nello studio di Great Place to Work le 150 migliori aziende europee per cui i dipendenti sono più felici di lavorare il’Italia è al secondo posto, a pari merito con la Francia, e dietro solo alla...

Musica e balletto occupano Milano grazie alla Scala

La Scala in Città, l’iniziativa realizzata dal Teatro alla Scala di Milano in collaborazione con la Filarmonica della Scala e l’Accademia Teatro alla Scala, ritorna con la 2a edizione dal 27...

Il lume della scienza si accende sulla Notte dei Ricercatori

Venerdì 30 settembre un ricco programma di iniziative si svolge in Italia e in tutto il mondo per avvicinare l’universo scientifico alle persone e alle scuole con eventi coinvolgenti e innovativi. I...