Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

15 Giugno 2023 | Attualità

La lotta alla criminalità e al terrorismo in Ciad “parla” italiano

Nell’ambito di un ampio progetto di cooperazione in Sahel, in sinergia fra Ministero degli Affari Esteri e Scuola Superiore SantAnna di Pisa, un nuovo corso di stampo giuridico è stato dedicato a 20 tra magistrati e giudici del Ciad.

La cooperazione fra l’Italia e i Paesi che afferiscono al Sahel è stata avviata da tempo e prevede attività diverse e diversificate. La più recente ha consistito in un corso di formazione rivolto a 20 tra magistrati e giudici del Ciad: un corso coordinato da Andrea de Guttry, docente di Diritto internazionale alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, che da tempo opera nella vasta regione insieme alle istituzioni italiane. Il nuovo corso di alta formazione, con il supporto del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e la collaborazione del Ministero della Giustizia del Ciad, è stato incentrato sulla lotta a terrorismo, criminalità organizzata e tratta di esseri umani: piaghe che affliggono da anni i Paesi di questa regione del mondo, che si può considerare il cuore dell’Africa, visto che comprende la zona di passaggio dal Sahara alle steppe di Mauritania, Mali, Burkina Faso, Niger, Ciad, Senegal, Sudan ed Eritrea.

Rendere più preparata e consapevole la magistratura ciadiana significa potenziare le capacità di magistrati e procuratori locali nell’affrontare le nuove sfide sulla sicurezza interna e transazionale generate dalle reti criminali e terroristiche. Per questo è fondamentale consolidare le conoscenze dei magistrati locali relative al quadro normativo nazionale e internazionale in materia di terrorismo, criminalità organizzata e tratta di esseri umani, anche attraverso l’analisi di casi studio e delle più recenti pratiche giudiziarie, strumento fondamentale per rafforzare la risposta della giustizia penale nella lotta al crimine organizzato a livello transnazionale.

di Daniela Faggion

Cooperazione italiana in Sahel

Guarda anche:

Movida over 65 ds_30

La movida italiana è degli over 65

Secondo l'Osservatorio Uiv, negli ultimi 15 anni sono aumentati del 112% quelli che fanno l'aperitivo Non sono più i giovani i protagonisti dell’aperitivo, bensì gli Over 65. Lo rivela un...
europei2024-meduza-jarmoluk

Autori italiani per la canzone di Uefa Euro 2024

Si intitola Fire ed è dei MEDUZA, ospiti alla cerimonia di chiusura a Berlino C'è il trio elettronico italiano MEDUZA dietro l'attesissima canzone ufficiale di UEFA EURO2024, che si intitola "Fire"...

Venezia riduce la plastica insieme al WWF

È la prima città d’Italia ad aderire al movimento globale legato al progetto Plastic Smart Cities per la riduzione e l’eliminazione della plastica. Per sensibilizzare anche le strutture turistiche è...