Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

17 Aprile 2022 | Attualità

La miglior arpista del mondo è italiana

È nuovamente un’italiana la trionfatrice dell’International Harp Contest, svoltosi a San Giovanni d’Acri (Israele). La ventunesima edizione del celebre concorso ha visto trionfare Claudia Lucia Lamanna, giovane arpista di Noci – in provincia Bari – eseguendo un concerto per arpa e orchestra di Reinhold Gliere di fronte a una giuria composta da musicisti di nove Paesi.

Cominciata sei mesi fa con 49 partecipanti, l’International Harp Contest è la competizione del settore più antica al mondo. Nella fase finale della sua 21esima edizione ha visto trionfare proprio Claudia Lucia Lamanna, secondo e terzo posto per Lea Maria Loeffler (Germania) e Beatriz Cortesao (Portogallo). 

Giovane artista di ventisei anni, Lamanna si è diplomata in arpa a soli 15 anni, conquistando il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di Musica Nino Rota di Monopoli. Successivamente, nello stesso conservatorio, ha ottenuto la laurea di secondo livello con 110 e lode e con annessa menzione d’onore. Lucia continua i suoi studi presso il Koninklijk Conservatorium di Bruxelles e in Svezia. Qui ha conquistato con successo l’Artist Diploma presso la Norges Musikkhøgskole di Oslo, studiando con Isabelle Perrin. 

Esibendosi in numerosi concerti in tutto il mondo e calcando palcoscenici della caratura della Royal Albert Hall di Londra o della Merkin Concert Hall di New York, l’arpista di Noci si è fatta conoscere dalla platea internazionale riuscendo ad aggiudicarsi numerosi premi di altissimo livello. Nonostante la giovane età Lamanna vanta numerosi premi di caratura internazionale, tra i quali la vittoria alla decima Usa International Harp Competition nel 2017, il primo premio al “Premio Claudio Abbado”, il primo premio al Thailand International Harp Festival and Youth Competition e il trofeo messo in palio dalla Regina della Thailandia. 

Fonte Foto: profilo Facebook di Claudia Lucia Lamanna

di Serena Campione

Claudia Lucia lamanna

Guarda anche:

La medicina può prevedere l’ansia con l’analisi della materia grigia

Secondo lo studio condotto dai ricercatori dell’università di Trento e  pubblicato sulla rivista Sensors la medicina può prevedere l’insorgere dei sintomi e dei disturbi dovuti all’ansia attraverso...

Italiani, navigatori, poeti, turisti e … ospitanti

L’Italia, con 72.869 ingressi, è la prima nazione nella classifica dei turisti esteri in Giordania nel 2022; la classifica redatta dal ministero del Turismo e delle antichità giordano vede al 2° e...
Creazione in MuSkin

MuSkin, come un fungo parassita diventa un abito sostenibile

Un progetto di tesi degli allievi di Modartech Pontedera riporta all’attenzione un brevetto eco di qualche tempo fa, oggi ancora più utile in ottica di una maggiore sostenibilità. Se è vero che le...