Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

4 Settembre 2022 | Economia

La moda avrà il suo nuovo museo, a Milano

Il progetto del Museo della Moda sarà realizzato a Palazzo Dugnani, in zona Porta Venezia, grazie a un finanziamento iniziale dal fondo Grandi Progetti del Ministero dei Beni Culturali. Via ai lavori entro il 2023.

Risorse per 4 milioni di euro

Aprirà a Milano il Museo della Moda. La conferma ufficiale arriva con lo stanziamento da parte del Ministero dei Beni culturali di un finanziamento da 4 milioni di euro dal fondo Grandi Progetti, come annunciato a fine luglio dal sottosegretario di Stato per la Cultura, Lucia Borgonzoni. “Finalmente anche Milano, come le altre città delle fashion week, avrà il suo Museo della Moda”, ha detto Borgonzoni.

Gli obiettivi, dalla sperimentazione all’aggregazione di talenti

Il nuovo centro sorgerà ai giardini di Porta Venezia in via Zanin, all’interno di Palazzo Dugnani, diventando un luogo vivo in cui raccontare il saper fare delle maestranze della filiera che è uno dei fiori all’occhiello del Made in Italy all’estero e sperimentare le nuove tendenze. Un luogo di riferimento per uno dei settori più strategici per l’economia non solo del capoluogo milanese ma dell’Italia intera. In particolare, oltre a raccogliere le testimonianze gloriose della storia della moda nazionale, il Museo della Moda dovrà essere un nucleo di aggregazione per i migliori talenti emergenti chiamati a raccogliere le esigenze di un mondo costantemente in divenire.

La sede del Museo della Moda

Il seicentesco Palazzo Dugnani, proprietà del Comune di Milano, custodisce al suo interno prestigiosi affreschi del Tiepolo e di Ferdinando Porta.  Per usufruire dei fondi ministeriali, i lavori dovranno essere iniziati entro il 2023.

Soddisfazione dalla Camera Nazionale della Moda

Il progetto nel frattempo ha raccolto l’entusiasmo della Camera Nazionale della Moda tramite le parole del suo presidente Carlo Capasa che ha espresso soddisfazione per l’iniziativa. Vi parteciperanno probabilmente anche enti pubblici e privati i cui capitali potrebbero integrare il fondo iniziale.

Non resta che aspettare l’imminente Milano Fashion Week, dal 20 al 26 settembre, per aggiornamenti e previsioni sul grande progetto.

Guarda anche:

I robot amici dell’uomo. La ricerca è italiana

Sono robot collaborativi, nati per aiutare i chirurghi a “sentire” gli organi durante un’operazione anche a migliaia di chilometri di distanza, progettati per sollevare delicatamente anziani o malati allettati, per fare pulizie in casa, per lavorare nelle fabbriche, con compiti più rischiosi, riducendo le possibilità di infortuni.

SOS frantoi. Il paradosso italiano

Unaprol e Coldiretti hanno recentemente presentato l’esclusivo rapporto su “La guerra dell’olio Made in Italy” diffuso all’alba dell’attuale campagna olearia 2022/2023. Ad emergere è un’incognita...

Come vendere tulipani agli olandesi!

Vale 1 miliardo di euro l'export made in Italy di piante fiori e fronde. Nel dettaglio, si tratta di 1.146.762.653 euro, in crescita del 22% rispetto allo stesso periodo del 2020 (erano 937.756.550...