Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

8 Aprile 2014 | Economia

La spesa online, in tre mosse, con Amazon Dash

Pane, pomodori e pasta oggi, come molte altre cose, si comprano anche su internet. Amazon , il più popolare sito di e-commerce al mondo, non poteva perdere il treno degli acquisti da supermercato via web, così ha lanciato Dash, dispositivo che permette di semplificare e velocizzare la spesa online . L’ammennicolo consiste in un lettore dotato di microfono, scanner per i codici a barre e connettività wifi , che aiuta gli utenti nella selezione dei prodotti su internet. Lo scanner lavora in simbiosi con Amazon Fresh , negozio di ‘freschi’ presente sul portale americano, e permette di scegliere un cibo tra quelli che si hanno in cucina, leggendone il codice a barre e aggiungendolo alla lista degli acquisti. Se invece non si possiede già il prodotto, lo si può ordinare tramite il comando vocale. Prima di effettuare l’invio della lista e il pagamento, il cliente può rivedere i dettagli dell’ordine su computer, smartphone o tablet, programmando la data di consegna.  Per il momento, solo gli internauti californiani e della città di Seattle, dove ha sede la compagnia, potranno avvalersi del servizio, ma entro la fine dell’anno Dash dovrebbe essere attività in venti aree metropolitane , negli Stati Uniti e in Europa. E chissà che non si cominci tutti a fare la spesa sull’autobus, o nella sala d’attesa del dentista.

Guarda anche:

Climatariani e nuove tendenze sulla tavola degli italiani

La pandemia ha colorato di “verde” la tavola degli italiani, tanto che 1 italiano su 6 dichiara di adeguare il proprio regime alimentare per ridurre l'impatto ambientale.   E’ quanto emerge dal...

Export agroalimentare italiano verso il record storico

L'alimentare italiano registrerà il primato storico nelle esportazioni raggiungendo quota 52 miliardi, mai registrato prima nella storia dell'Italia, se la tendenza di aumento del 13% sarà...

Ue, primo sì al Prosek. Italia unita nella protesta

La Commissione Europea dà il via libera la domanda della Croazia per il riconoscimento di indicazione geografica protetta del vino croato. Forti contestazioni da più parti in difesa del Prosecco...