Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

18 Aprile 2007 | Economia

Le Pmi sottovalutano software illegali

Un ricerca condotta da Gfk Nop, su commissione della Business Software Alliance, ha rilevato che le piccole medie aziende hanno una scarsa cognizione dei rischi conseguenti all’impiego di software illegale in azienda . L’87% del campione intervistato non sa che il software illegale può rendere più vulnerabili ai virus. Meno della metà delle Pmi è sicura che tutto il proprio pacchetto software sia accompagnato da licenza.  Il 97% non considera un problema dover utilizzare vecchie versioni del software a causa dell’impossibilità di effettuare aggiornamenti. I rischi più temuti sono “procedimenti giudiziari” per il 23% e “sanzioni pecuniarie” per il 21%.   La ricerca è stata condotta su 1800 Pmi in Italia, Francia, Spagna, Germania, Regno Unito, Paesi Bassi, Russia, Polonia e Ungheria. “Le Pmi hanno bisogno di riconosce i rischi che corrono utilizzando software illegale, inclusi i rischi di natura operativa e It, che si aggiungono alle conseguenze legali e finanziarie”, ha commentato Nicola Galtieri, portavoce di Bsa Italia. “Nel corso del 2006 le Pmi italiane scoperte a usare software illegale sono incorse in sanzioni del valore medio di circa 42.000 euro, ma la cifra più alta è stata di ben 1.200.000 euro. E il costo finanziario dell’essere scoperti nell’illegalità non è certo l’unico rischio che corrono le aziende che usano software illegale”

Guarda anche:

Nei Paesi OCSE l’economia digitale supera quella reale, l’Italia terz’ultima in classifica

I dati dell''Oecd Digital Economic Outlook’, pubblicate dall’Ocse, mostra come nell’ultimo decennio, gennaio 2013 – aprile 2023, il settore ICT sia cresciuto quasi tre volte più velocemente...
plane pruslee ph

Ecco la nuova tratta aerea Roma-Toronto

Italia e Canada sempre più vicine: nuovo volo per favorire nuovi mercati e il turismo di ritorno C'è anche il supporto dell'Agenzia nazionale del Turismo al primo volo diretto tra Roma Fiumicino e...
Beach Litter Legambiente - chaiyananuwatmongkolchai

705 rifiuti ogni 100 metri sulle spiagge d’Italia

Lo spiega "Beach litter", indagine di Legambiente che ha monitorato 33 lidi in 12 regioni italiane. Plastica, soprattutto ma non solo, fra i 705 rifiuti che si trovano ogni 100 metri sulle spiagge...