Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

24 Ottobre 2023 | Attualità

L’Italia celebra “la Divina” Maria Callas

Maria Callas e l’Italia

Sono numerosissime le iniziative sul territorio italiano dedicate a Maria Callas, una delle più grandi cantanti liriche del mondo, in occasione del centenario della sua nascita. 

Con l’Italia la cantante ha sempre avuto un rapporto strettissimo; dal Teatro di Verona debuttò infatti nel 1947 nella Gioconda di Ponchielli e il successo di quell’opera, le sue future interpretazioni così ben recitate e il suo straordinario talento la consacrarono come una delle più grandi  della lirica nel mondo. Maria si stabilì in Italia e iniziò una carriera trionfale, esibendosi nei più importanti teatri del paese, tra cui la Scala di Milano, il Teatro San Carlo di Napoli e il Teatro dell’Opera di Roma. L’Italia divenne la sua seconda patria  a cui si sentì sempre molto legata.

Le iniziative 

A cent’anni dalla sua nascita molte iniziative nelle principali città italiane vogliono celebrare la grande cantante lirica attraverso mostre, contenuti inediti, esposizioni che restituiscono non solo la sua cifra stilistica e il suo contributo al canto lirico, ma anche il suo stile, la sua eleganze e il suo essere stata una vera e propria icona, ” la Divina” appunto.

Il palinsesto “Callas 100” è il palinsesto meneghino che  riunisce una serie di iniziative per ricordare la vita e omaggiare l’eredità musicale di questa eccezionale artista, indissolubilmente legata in particolar modo al capoluogo lombardo. Tra le tante segnaliamo che dal 17 novembre al 30 aprile 2024 sarà allestita nelle sale del Museo del Teatro alla Scala la mostra “Fantasmagoria Callas” (17 novembre – 30 aprile 2024), organizzata e curata da Francesco Stocchi, con allestimento a cura della scenografa Margherita Palli. Questo nuovo omaggio si concentra sulla traccia che la Callas ha lasciato nell’immaginario degli artisti di oggi. Lo spettatore è accolto da alcuni costumi indossati dalla grande soprano. 

Le Gallerie d’Italia di Intesa Sanpaolo a Milano ospiteranno la mostra “Maria Callas. Ritratti dall’Archivio Publifoto Intesa Sanpaolo” (9 novembre 2023 –18 febbraio 2024), curata da Aldo Grasso. L’esposizione – 91 immagini che coprono l’arco cronologico dal 1954 al 1970 – darà spazio al prezioso patrimonio costituito dalle numerose stampe d’epoca presenti nell’Archivio Publifoto Intesa Sanpaolo, molte delle quali inedite o mai esposte, privilegiando una tipologia di immagini propria di un’agenzia fotogiornalistica, che ritrae la Callas nella quotidianità del ‘fuori scena’. E ancora la Biblioteca Sormani espone “Callas Voce Assoluta- La Divina in Sormani”, attingendo al ricco patrimonio delle proprie collezioni. Dal 24 novembre al 9 dicembre, nell’atrio di ingresso della biblioteca, saranno esposti alcuni tra i vinili più ricercati, come le storiche registrazioni dal vivo al Teatro alla Scala tra il 1951 e il 1958. Libri, cd e dvd con protagonista la Callas saranno disponibili per il prestito. Inoltre il video “Callas, Voce Assoluta” traccia il profilo dell’artista attraverso le principali tappe del suo percorso. Spostandosi in centro Italia a Roma in uno dei quartieri emergenti della città il Pigneto, Marco Rea, street artist ha dedicato alla cantante lirica un enorme murales e il suo prezioso rapporto con l’amico Pier Paolo Pasolini. 

Il documentario e il Callas Day

Il documentario di Sky Arte, “Maria by Callas” invece restituisce al pubblico un ritratto più personale dell’artista, lontano dai riflettori dove emerge la voce, i segreti, la quotidianità e la fragilità della soprano. L’esito da parte del regista Tom Volf di una ricerca durata tre anni nel quale il regista ha viaggiato in tutto il mondo con un unico obiettivo: raccogliere materiali e documenti dimenticati o inediti legati alla vita della Callas. Il prezioso materiale d’archivio recuperato, in larga parte inedito, include filmini privati in Super 8 o in 16 mm, foto mai pubblicate, registrazioni pirata realizzate dai suoi ammiratori durante le performance, lettere private, interviste televisive dimenticate e molto altro ancora.

Tornando sempre nella città meneghina il 2 dicembre sarà un giorno particolarmente importante in cui si festeggerà il Callas Day, con una serata speciale al Teatro Piccolo di Milano e un’apertura gratuita per la cittadinanza della mostra alle Gallerie d’Italia. 

di Sara Giudice

Maria Callas

Guarda anche:

violenza_adolescenti

Adolescenti e violenza di genere: un/una ragazzo/a su due ha subito atteggiamenti violenti nella coppia

Nei giorni scorsi Save the Children, in collaborazione con Ipsos, ha pubblicato i risultati di un’indagine di approfondimento sulle relazioni amicali e affettive degli adolescenti. In maniera...
Controlli a frontiere e dogane contro laa febbre dengue - ph. lksuperboy

Emergenza Dengue in Sudamerica, in allerta le frontiere italiane

Focolai in Brasile, Argentina e altre zone tropicali fanno scattare i controlli. Allo Spallanzani di Roma, intanto, c'è già il vaccino Corre l'anno bisestile 2024 e il Sudamerica si trova a...
Un sandwich vegano - ph. Miroro

Veganuary 2024, 1.7 milioni di italiani hanno provato a mangiare vegano

Iniziativa promossa da Essere Animali insieme a oltre 100 imprese per favorire nuove abitudini alimentari a ridotto impatto ambientale I social sono un concentrato di food blogger, che sempre più...