Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

30 Marzo 2006 | Economia

MATRIMONIO FRANCO-USA: ALCATEL E LUCENT PRONTE ALLA FUSIONE.

La francese Alcatel e la statunitense Lucent hanno avviato trattative per una fusione. Lo hanno annunciato le due società che parlano di una “fusione tra eguali”. Il consiglio di amministrazione di Alcatel si è riunito ieri, ma una decisione potrebbe non essere immediata. L’operazione dovrebbe comportare l’acquisto da parte di Alcatel del concorrente per una cifra di oltre 13 miliardi di dollari. Se l’affare andasse in porto, il nuovo gruppo delle tlc varrebbe circa 33 miliardi di dollari. Secondo la stampa francese la società guidata da Serge Tchuruk potrebbe cedere la parte satellite a Thales prima di una fusione con Lucent. Alcatel, tramite Alcatel Shanghai Bell, si è aggiudicata due contratti del valore di 24 milioni di euro per espandere la rete Gsm della cinese Shanxi Mobile Communication. Intanto il tribunale fallimentare del Delaware ha dato il via libera a Lucent Technologies ad acquisire una porzione del patrimonio netto delle attività del produttore di router ethernet Riverstone Networks. Il prezzo dell’acquisizione è di 207 milioni di dollari.

Guarda anche:

Sanremo_vincitori

Festival di Sanremo: sono solo canzonette (?)

A giudicare dai dati diffusi da una ricerca di EY la risposta parrebbe essere no e anche se lo fossero, l’impatto economico è assai elevato: 205 milioni di euro, di cui 77 di valore aggiunto...
Italia ultima per merito in Europa - ph. Marzena7

Italia ultima in Europa per Merito

Secondo il Forum della Meritocrazia questa situazione incide sul calo dell'economia, che in quasi 30 anni ha perso 26 punti percentuali Non basta mettere la parola "merito" nel nome di un ministero...

Città e luoghi d’arte trainano il turismo in Italia anche nel 1° trimestre 2024

L'Osservatorio Turismo Confcommercio-Swg prevede per il primo trimestre 2024 oltre venti milioni di partenze tra gennaio e marzo. Preferiti i soggiorni brevi e le città d’arte. Dopo la ripresa...