Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

3 Luglio 2008 | Attualità

Mediaset pensa al futuro

Finita la stagione ‘calda’ a livello di palinsesto e iniziato il caldo estivo, Mediaset tira le somme e prepara il futuro.   PUBBLICITA’ Un velo di preoccupazione in casa Mediaset per gli introiti pubblicitari, nel primo semestre dell’anno la raccolta è cresciuta solo di una percentuale compresa fra il 2 e il 3% . L’annuncio è stato fatto dal vicepresidente del gruppo Pier Silvio Berlusconi, che ha aggiunto che “per il secondo semestre noi siamo ottimisti”. ” E’ veramente difficile fare oggi previsioni sul mercato pubblicitario , coi mercati come stanno andando e coi consumi come stanno andando – ha proseguito Pier Silvio Berlusconi – ma noi siamo positivi, se non succede niente di drammatico prevediamo che Mediaset faccia una buona performance anche nel secondo semestre”. “I primi sei mesi sono andati bene, sul futuro siamo positivi ma, ripeto, è molto difficile fare oggi previsioni”. Sulla controllata spagnola Telecinco, il vicepresidente di ha affermato: “Non sta facendo risultati brillanti ma visto il mercato si sta difendendo”. Chiusa la pratica Festivalbar, almeno per ora, il gruppo pensa già al prossimo autunno-inversno che proprio sul festival musicale potrebbe puntare per arginare lo strapotere di Sanremo. FESTIVALBAR: “Il Festivalbar ha 45 anni di storia di cui 25 a Mediaset. E’ un grande valore e una risorsa per la rete quindi va ripensato e svecchiato”, ha affermato Luca Tiraboschi, direttore di Italia 1, facendo riferimento alla pausa annuale prevista per la manifestazione, ” vorremmo farne un anti-Sanremo. L’idea è di dargli caratteristiche di un Festival ma con nuove tendenze. Sarà, probabilmente, tutto concentrato a settembre “. SANREMO: l’argomento Festivalbar ha portato all’ordine del giorno i rumors che vorrebbero il Biscione iteressato a portare il Festival dei Fiori sulle proprio reti: “Non ci abbiamo pensato perchè fatta un’analisi di costi e ricavi abbiamo deciso che Sanremo non è fatto per la televisione commerciale e oltretutto perde ascolti di anno in anno. E’ un po’ anziano per la nostra televisione”, ha chiarito Piersilvio Berluconi. Sull’argomento è intervenuto anche Alessandro Salem, direttore generale contenuti Rti di Mediaset, chiarendo che Paolo Bonolis non ha alcun accordo con la Rai per la conduzione di Sanremo: ” noi non abbiamo alcun problema su questa ambizione di Bonolis . Per l’autunno non è prevista alcuna sua trasmissione e se farà Sanremo non sarà previsto nemmeno per la primavera. Questo significa che resterà fermo un anno”. DIRITTI TV CALCIO: scarso interesse anche per i diritti televisivi relativi al campionato di calcio : “la Lega calcio non ha ancora dichiarato una formula di vendita. Alle condizioni di oggi non siamo interessati”, ha fatto sapere Mediaset sempre per bocca del suo vicepresidente, “nel momento in cui si capirà cosa vuole vendere e soprattutto cambierà la formula, se lo farà, allora ne riparleremo”. PALINSESTO AUTUNNALE: per ciò che concerne il prossimo autunno, Mediaset ha già le idee chiare ed è pronta a inserire qualche novità nel suo bouquet di programmi. Primo su tutti il già ampiamente descritto Ballo delle Debuttanti condotto da Rita dalla Chiesa in prime time la domenica sera, che vede l’autorevole firma di Maria de Filippi. Novità per il segmento intrattenimento anche con Fantasia , quattro puntate dedicate a bambini e adulti condotte da Barbara d’Urso e Luca Laurenti e un terzo programma a cui sta lavorando Endemol. Per quello che riguarda le fiction previsti gli arrivi di Crimini Bianchi con Ricky Memphis; Anna e i cinque con Sabrina Ferilli; la nuova serie di Distretto di Polizia ; Amiche mie con Elena Sofia Ricci e Margherita Buy; Chirurgia d’urgenza con Giorgio Pasotti; Il sangue e la rosa con Gabriel Garko e Isabella Orsini; O’ Professore con Sergio Castellitto; Crociera Vianello una puntata evento; due prime time di Finalmente Soli con Gerry Scotti e Maria Amelia Monti. Modifica alla punta di diamante Amici di Maria de Filippi, che prova a portare il suo vasto pubblico anche alla domenica pomeriggio: la conduzione del sabato passa a Luca Zanforlin, mentre Maria De Filippi sarà in studio la domenica invitando anche star dello spettacolo italiano e internazionale. Sempre la domenica pomeriggio, dalle 16.30, parte un nuovo programma condotto da Paola Perego, un talk di interviste e tanti dietro le quinte. Mattino 5 , che ha ottenuto ottimi riscontri, diventa Pomeriggio 5 , che non ha però ancora un nome per la sua conduzione. Le conferme di Canale 5 saranno Zelig, Paperissima, C’e’ Posta per Te, Striscia la notizia, Forum, Centro Vetrine, Beautiful, Uomini e Donne, Mattino Cinque, Chi vuol essere Millionario. In seconda serata tornano Matrix, Maurizio Costanzo Show e Terra . Su Italia 1, invece, torna La Talpa condotto ancora da Paola Perego. Sono invece tre le nuove produzioni per Teo Mammucari: Kumars, First and Last e Up and down . Enrico Ruggeri, rivelazione tra i conduttori della rete, torna con una nuova produzione. Tra le nuove sit-com Medici miei con Enzo Iacchetti; una sit-porn con Anna Falchi; Vous les femmes con Alessia Marcuzzi. Continuano invece le serie televisive storiche per la rete e ne arrivano di nuove tra cui: Bionic Woman, Life e Terminator . Novità per l’approfondimento con due programmi realizzati da Giorgio Mulè: Live che affronta temi di attualità e di cronaca e Borders con filmati di inchiesta. La più grande novità di Rete 4 è l’arrivo di Controcampo .

Guarda anche:

Dart contro l’asteroide:  arrivano le immagini dal mini-satellite tutto made in Italy 

E’ la prima volta che il genere umano modifica lo stato orbitale di un corpo celeste. A fotografare questa unicità nella storia dello spazio è stato uno strumento realizzato da una squadra di...

l gran rifiuto dell’Italia

Da uno studio statistico pubblicato da Eurostat, dal 2004 al 2020 la quantità di rifiuti riciclati è aumentata in modo significativo: da 870 milioni di tonnellate nel 2004 ai 1.221 milioni di...

Il Salone Nautico di Genova chiude in crescita

6,1 miliardi di fatturato. Una crescita del 31,3% del fatturato globale rispetto all'anno scorso. Ma soprattutto 26.350 posti di lavoro, pari a un incremento del 9,7%. 03.812 visitatori e un...